10.6 C
Lazio

Maltempo: danni al settore ortofrutticolo, Pescia Romana ko

PESCIA ROMANA – In questi tempi che corrono ci mancava anche il forte vento a mettere il dito nella piaga in un settore, quello dell’agricoltura, già compromesso di suo. Almeno 350 le serre distrutte dalle violente raffiche tra Pescia Romana e Montalto e gli agricoltori non hanno potuto far altro che aspettare sperando di rimediare al più presto. Si contano i danni ma il tempo passa e diventa sempre più difficile mantenere un certo equilibrio del settore. Almeno quaranta (ultimi aggiornamenti) gli interventi del gruppo comunale di Protezione civile, tra Montalto, Pescia Romana e nelle zone rurali del territorio. Perlopiù i servizi predisposti dalla sala operativa regionale hanno interessato la rimozione degli alberi abbattuti dal vento, pali dell’energia elettrica e materiale in mezzo alle strade.

«Il nostro impegno – afferma il vice sindaco Luca Benni – è quello di migliorare sempre più il sistema di Protezione civile comunale, ormai una realtà sul nostro territorio. Grazie alla collaborazione tra volontari e istituzioni, il gruppo è sempre più attivo per offrire un servizio tempestivo a favore dei cittadini. Ringrazio il Prefetto Scolamiero, il dipartimento di Protezione civile regionale, le forze dell’ordine, la Polizia locale, i volontari e i Vigili del fuoco per l’impegno che stanno dimostrando. L’attività di pronto intervento comunale funziona sempre meglio – conclude Benni – e questo grazie alla volontà di un gruppo di persone che intendono collaborare per migliorare il nostro territorio».

Il sindaco di Montalto Sergio Caci ha emesso un’ordinanza di chiusura, nella giornata del 5 marzo, di tutte le scuole di ogni ordine e grado a Pescia Romana, mentre a Montalto il provvedimento riguarda solamente l’istituto alberghiero che riaprirà martedì 10 marzo.

La fortuna ha voluto che un chiosco di frutta sulla strada Castrense non sia stato colpito dagli alberi caduti attorno all’area commerciale. Strade interrotte, ripristinate in giornata dalle squadre di soccorso. I disagi alla circolazione si sono registrati più che altro sulla statale Aurelia, al chilometro 112 direzione nord, dove alle 6,30 il rimorchio di un tir si è rovesciato a causa di una raffica di vento improvvisa. La Polizia stradale di Tarquinia e gli operai dell’Anas hanno provveduto a bloccare l’Aurelia, riaperta al traffico poco dopo le 12. Nessun ferito ma tanta la paura per l’autista che trasportava bancali di polistirolo, diretto per una consegna all’Isola del Giglio. “E’ avvenuto in una manciata di secondi – ha detto – e mi sono ritrovato con il rimorchio sopra lo spartitraffico”.

Gran lavoro dei Vigili del fuoco che fino al tardo pomeriggio hanno eseguito diversi interventi sia nell’area urbana di Montalto che nelle zone più isolate. A Tarquinia l’Aeopc, insieme alle forze dell’ordine, ai Vigili del fuoco e al gruppo comunale di Protezione civile, hanno rimosso molti alberi sulla strada Litoranea e nel centro abitato. Sono caduti a terra anche tralicci dell’energia elettrica e alcuni utenti sono rimasti al buio. Danni anche alle autovetture parcheggiate sotto qualche pianta che non ha sopportato la forza del vento. A Canino il sindaco Mauro Pucci ha ringraziato i tanti volontari che hanno provveduto a rimuovere gli alberi caduti su alcune cappelle del cimitero comunale. Anche qui, come del resto in tutta la Tuscia, il maltempo ha lasciato il segno.

- Advertisement -

Altre notizie

Natale: Forza Italia lancia la campagna per gli acquisti a Viterbo

VITERBO - (ricev. e pubb.) "Come già avvenuto in Francia, con la mobilitazione di esponenti politici e del mondo della cultura, anche in Italia...

Lega Viterbo: “Al via una raccolta di pc e tablet da donare agli studenti viterbesi più bisognosi”

VITERBO - Il coordinamento Lega di Viterbo, nell’ambito delle iniziative di promozione sociale e culturale,  ha avviato una campagna di raccolta per giovani studenti...

Proseguono con successo le visite guidate nel cuore della Tuscia

VITERBO - Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In Etruria, iniziando proprio dal capoluogo della Tuscia, ci...

“Fasti e i misteri della famiglia Bruschi Falgari”, il 14 novembre, e la passeggiata “Dalle Arcatelle al tempo”, il 15 novembre

TARQUINIA - Natura, arte e rispetto delle disposizioni anticovid. È quanto propone la guida turistica tarquiniese Claudia Moroni per il weekend del 14 e...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.