Uomo salvato dai cani bagnino, ritrovata una bambina che si era persa sulla spiaggia

[ad id=”749″]MONTALTO DI CASTRO – Giornata impegnativa quella di sabato 23 luglio per la Guardia Costiera, il personale della Sics (Scuola italiana cani salvataggio), i bagnini della Fin Salvamento e i vigili del fuoco del soccorso acquatico. Nella tarda mattinata una bambina di cinque anni si è persa sulla spiaggia di Montalto Marina. La piccola, poco dopo le ore 12, presso lo stabilimento balneare dell’Aeronautica Militare, si era allontanata dalla madre, la quale, preoccupata di non vedere più la figlia, ha allertato i Vigili del Fuoco del soccorso acquatico in servizio nello stesso stabilimento. A quel punto è stata immediatamente avvertita la Capitaneria di Porto di Montalto che ha coordinato le operazioni di ricerca della piccola su tutto il litorale. La bambina, dopo un’ora, a circa un chilometro di distanza dal punto della scomparsa, è stata notata che piangeva dai due operatori della cinofila Sics. I soccorritori hanno poi rintracciato la madre che ha così potuto riabbracciare la bambina.

[sc name=”videoadvertising” ]

Un altro intervento è stato eseguito alle ore 17 a Pescia Romana, in località Costa Selvaggia. Un uomo di circa 60 anni, che stava facendo il bagno a circa 150 metri dalla spiaggia, è stato colto di sorpresa dalla corrente e ha iniziato a sbracciare per chiedere aiuto. A quel punto un bagnino dello stabilimento King Beach e i conduttori della Scuola italiana cani salvataggio sono subito intervenuti con tre cani, Kira, Kira ed Eva, che hanno raggiunto a nuoto il malcapitato trascinandolo a riva sano e salvo.

“Con l’intervento di oggi – dichiarano il sindaco Sergio Caci e il vicesindaco e delegato alla sicurezza Luca Benni – confermiamo l’importanza del progetto “Mare Sicuro” della Guardia Costiera e di avere attivato ed ampliato sulle spiagge di Montalto e Pescia un servizio essenziale per la sicurezza dei bagnanti che vogliono trascorrere le vacanze qui da noi. Ringraziamo  la Guardia Costiera, i Vigili del fuoco, la Fin Salvamento e la Sics per l’impegno che svolgono tutti i giorni”.