A Montalto nasce il centro di aggregazione giovanile

L’assessore Corona: "Il Bruni punto ideale di ritrovo per coinvolgere i nostri ragazzi a Montalto. A Pescia Romana verrà utilizzato il centro anziani"

MONTALTO DI CASTRO – Il Comune di Montalto parteciperà al bando Anci “Fermenti in comune”, per la presentazione di proposte progettuali di protagonismo giovanile per il rilancio dei territori.

“Abbiamo immediatamente deciso di partecipare a questa misura – spiega l’assessore alle politiche giovanili Giovanni Corona – con lo scopo di dare ai giovani quello spazio che meritano nella nostra società.
A seguito dell’avviso pubblico che abbiamo indetto, insieme all’associazione che se l’è aggiudicato, realizzeremo un centro di aggregazione giovanile presso il centro sportivo polivalente Franco Bruni, ricompreso presso la scuola secondaria Gradoli nel capoluogo.

I beneficiari saranno i giovani residenti nel comune tra i 16 e i 25 anni, come previsto dal bando, con accesso anche alla fascia 10-15 anni.
Tramite la creazione di uno sportello “Formazione e Cultura” verranno messe in campo una serie di attività multidisciplinari, come una campagna di comunicazione e dei tavoli di coinvolgimento attraverso educative di strada, oltre all’arredamento e allestimento dello spazio individuato e all’avvio di un primo laboratorio di programmazione partecipata.

Ci saranno inoltre azioni volte alla realizzazione di sviluppo e crescita delle competenze dei giovani attraverso attività di empowerment, con corsi di formazione legati ad arte e artigianato, iniziative atte a stimolare la partecipazione civile attiva, oltre ad un servizio di aiuto compiti.

Con lo “Sportello Informagiovani e inclusione”- continua l’assessore – si cercherà inoltre di inserire a pieno i ragazzi nel tessuto sociale, con particolare coinvolgimento attivo dei giovani considerati “fragili”, rafforzando i canali di informazione, anche mediante un punto di ascolto e informazione dedicato ai residenti non italiani e alle loro famiglie.

Il Cag collaborerà anche all’organizzazione di eventi di animazione sociale e culturale, in sinergia con l’amministrazione comunale. L’individuazione del centro di aggregazione nel complesso sportivo polivalente del Franco Bruni – è una grande idea che ci permetterà di dare vita ufficialmente ad un posto che negli anni è diventato luogo di aggregazione spontanea dei nostri ragazzi.

Il progetto avrà una sede anche a Pescia Romana, presso l’immobile del centro anziani per il quale a breve partiranno i lavori di ristrutturazione ed ampliamento che si terranno quest’anno. Per questo – conclude l’assessore Corona – indipendentemente dall’ottenimento del finanziamento, il progetto verrà realizzato come linea prioritaria delle politiche giovanili, insieme all’istituzione del Consiglio comunale dei Giovani al quale stiamo già lavorando”.

Ultime

Luca Mocchegiani Carpano apre il ciclo di incontri “Tra terra e mare”

 Le strutture portuali di epoca romana di Testaccio, dal...

Donna rischia di annegare a Spinicci. Salvata dall’Ispettore di Polizia Locale Paolo Monti

Nel tardo pomeriggio del 29 giugno, sul litorale tarquiniese,...

A Vulci ripartono le campagne di scavo

Su concessione del Ministero della Cultura, al parco archeologico...

Presentati i risultati degli scavi a Falerii Novi

Il 24 giugno scorso si è conclusa felicemente la...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.