9.6 C
Lazio

A rischio le Saline di Tarquinia , il Comune chiede alla Regione un sopralluogo urgente

TARQUINIA – Il Nucleo carabinieri biodiversità ha segnalato la grave situazione che si sta verificando presso le Saline di Tarquinia dove, a causa delle violente mareggiate degli ultimi giorni ed in particolare di quella del 28 dicembre 2020, si sta compromettendo la sussistenza della duna a protezione delle vasche.

La difesa delle vasche delle Saline è ormai affidato ad un lembo di duna della larghezza di circa un metro, alle spalle della quale la vegetazione retrodunale, quasi assente, oltre al terreno in discesa, potrebbero favorire l’ingresso dell’acqua del
mare nelle vasche della riserva naturale delle Saline. Tale situazione rischia di danneggiare l’intero habitat, oggetto di tutela da parte dell’unione europea.

La condizione della costa, dopo le violente mareggiate dei giorni scorsi, appare inoltre altrettanto compromessa anche nel tratto che precede l’area descritta nella nota dei Reparto Biodiversità di Roma.

In particolare nel tratto di costa che va dal Porticciolo alla prima chiusa delle Saline, che include anche la fascia di arenile davanti alla ex base Cale. Per i sopracitati motivi, il Comune ha richiesto con una lettera indirizzata alla direzione regionale del Lazio, di intervenire nella realizzazione di opere di difesa
della costa, al fine di salvaguardare un habitat di importanza comunitaria, come quello delle Saline, di assicurare la conservazione di un tratto di costa, che rischia di
essere completamente sommerso dalle acque del mare ed infine per scongiurare rischi per la pubblica incolumità.

Si richiede inoltre un sopralluogo urgente degli uffici dell’Area Genio Civile competente per territorio, per la redazione, di una perizia, contenente lo stato dell’urgenza o somma urgenza, le cause che lo hanno provocato ed i lavori per rimuoverlo, comprensiva della relativa stima di spesa. Ciò, al fine di dare corso alla procedura amministrativa per la realizzazione in urgenza da parte di codesta area dei lavori necessari, sulla base della documentazione che verrà trasmessa dal Genio
Civile.

LEGGI ANCHE  Musica ad alto volume in auto durante il coprifuoco, quattro persone denunciate

“La salvaguardia delle Saline è un obiettivo che non abbiamo mai smesso di perseguire – dichiara il sindaco Alessandro Giulivi – chiaramente con i mezzi e i modi che sono a noi competenti in questo momento in cui non abbiamo ancora la titolarità del sito. Abbiamo lavorato fin dal primo giorno in sinergia con il demanio e il Corpo dei carabinieri forestale intraprendendo una strada che auspico porterà all’obiettivo
finale di restituire alla città di Tarquinia uno dei luoghi più belli e significativi di territorio”.

La lettera è stata trasmessa anche al Presidente della Regione Nicola Zingaretti, e all’Assessorato lavori pubblici tutela del territorio della Regione, e all’Agenzia del Demanio Direzione Regionale Lazio.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Bambina di otto anni annega nella piscina di casa