A Tarquinia i concessionari demaniali dicono addio agli articoli in plastica monouso

Un incontro il 6 maggio con Confcommercio Imprese per l'Italia Lazio Nord

TARQUINIA – Le sfide ambientali caratterizzeranno nei prossimi decenni le nostre
decisioni e la nostra azione quotidiana in qualità di persone, cittadini e membri di comunità, anche imprenditoriali. Tra queste sfide di sostenibilità, la problematica degli articoli di plastica monouso, in particolare legata ai rifiuti marini, assume particolare rilievo ed urgenza, come evidenziato anche dalla Direttiva approvata lo scorso 27 marzo dal Parlamento europeo, che imporrà l’eliminazione di questi articoli, particolarmente dannosi per l’ambiente.

Agendo in sintonia, ed in anticipo rispetto all’orizzonte temporale europeo, a Tarquina i titolari di concessioni demaniali marittime del lido a partire da questa estate elimineranno nei propri spazi l’utilizzo di articoli in plastica monouso, sostituendoli con materiali biodegradabili e compostabili.

L’iniziativa incontra lo spirito e condivide gli obiettivi che la Regione Lazio ha voluto lanciare attraverso il progetto “Lazio Plastic Free”, per limitare l’inquinamento da plastica sui litorali laziali.

“Come presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia – Lazio Nord è quindi mio privilegio invitarvi all’incontro tra i titolari di stabilimenti balneari di Confcommercio – SIB Sindacato Italiano Balneari e l’assessore regionale alle attività produttive, Gian Paolo Manzella, per la presentazione di questo importante progetto. L’incontro si terrà alle ore 14:30 del prossimo lunedì 6 maggio, presso la terrazza del ristorante “Il Tirreno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.