“Affronterò le nuove sfide con sorriso e tenacia”

Ambra Sabatini, 17enne di Porto Ercole, testimonial dell’associazione SuperAbile Vterbo, si racconta dopo l’incidente e l’amputazione ed il sogno nel cassetto delle paralimpiadi

0

PORTO ERCOLE (GR) – “Affronterò le nuove sfide con il sorriso e la mia solita tenacia”. Parla già da grande Ambra Sabatini, 17enne di Porto Ercole, nuova testimonial dell’associazione SuperAbile Viterbo. L’incidente in scooter del giugno scorso di fronte allo svincolo per La Feniglia, la corsa in elicottero al Careggi di Firenze, la terapia intensiva, il verdetto dei medici. La riabilitazione al Don Gnocchi. Il calore della famiglia, degli amici, dei compagni di atletica. Il ritorno a casa ad agosto, fino alla riuscitissima festa a sorpresa in parrocchia di qualche giorno fa.

“Sono contenta di essere entrata a far parte dell’associazione SuperAbile Viterbo – aggiunge Ambra – e spero di dare il mio contributo a questa causa. Il mio futuro? A parte la scuola ovviamente, il primo in ordine di tempo è quello di prepararmi ad indossare la protesi da corsa”.

Felice dell’incontro anche Jacopo Boscarini, campione anch’esso con l’Atletica Costa D’Argento e primo tifoso della 17enne liceale al commerciale di Albinia (GR).

“Per noi Ambra era già un simbolo per determinazione e tenacia – afferma Jacopo Boscherini dell’atletica Costa D’Argento –. Dopo l’incidente lo è diventata ancora di più. Cercheremo di assecondare ogni sua desiderio. La paralimpiadi? Ci stiamo muovendo. Ambra tornerà a correre più veloce di prima”.

Insieme al papa ed alla mamma, una delegazione dell’associazione SuperAbile Viterbo ha fatto visita in Via Caravaggio per incontrare la campionessa.

“Siamo davvero onorati non solo di aver incontrato Ambra e la sua famiglia, ma anche di aver ricevuto da lei il via libera al suo ingresso nella nostra associazione – puntualizza Alfredo Boldorini -. Appena 17enne ci ha sorpresi per freddezza, consapevolezza e dolcezza Ambra rappresenta una bella pagina di resilienza, di rinascita, di voglia di vivere. D’altronde il nostro slogan è proprio “La vita ti pone gli ostacoli, i limiti li poni tu”. Una sportiva che ha dato tanto allo sport e che grazie ad esso tornerà a ruggire sui 400mt. Una bellissima pagina per la nostra associazione, per la comunità tutta. Lo sport paralimpico italiano è avvisato. Ringrazio Lorenzo Costantini e Gianni Legni per essere stati insieme a noi a sostegno di Ambra”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.