9 C
Lazio

Covid: nella Tuscia oggi si registrano 167 nuovi casi

Sul litorale 2 casi a Montalto di Castro e 4 a Tarquinia

Asl: “Da domani operativo il team per il servizio a domicilio dei pazienti positivi”

VITERBO - Da domani, su tutto il territorio provinciale, sarà operativo il primo Team Uscovid della Asl di Viterbo.

Agricoltura: 780 milioni di euro dal nuovo programma di sviluppo rurale

PESCIA ROMANA – “Una nuova strategia per lo sviluppo agricolo, 780 milioni di euro per le imprese agricole del Lazio, 80 in più rispetto alla vecchia programmazione. È questo l’investimento per il territorio che la Regione farà con il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) i cui bandi partiranno con il 2016. Un PSR che caratterizzerà la nostra economia agricola fino al 2020”. A dichiararlo è Riccardo Valentini, capogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale del Lazio che ha partecipato all’incontro dedicato al PSR e svoltosi a Pescia Romana presso la Cooperativa “Il Chiarone”. Assieme a Valentini, sono intervenuti anche Antonio Rosati (amministratore unico Arsial), Angelo Brizi (presidente della cooperativa “Il Chiarone”), Marco Valente (esperto di programmazione comunitaria) e Fabio Valentini, organizzatore dell’evento. Ha moderato l’incontro la giornalista Roberta de Vito.

“Il nuovo PSR – prosegue Riccardo Valentini – punta a realizzare tre obiettivi strategici a lungo termine: il miglioramento della competitività dell’agricoltura; la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali e l’azione per il clima; e uno sviluppo territoriale equilibrato per le zone rurali. Obiettivi tradotti in 6 priorità: conoscenza e innovazione; competitività del settore agricolo e forestale; filiera e gestione del rischio; ambiente e biodiversità e paesaggio; riduzione della povertà e sviluppo economico nelle zone rurali”.

Antonio Rosati
Antonio Rosati

“Lo Sviluppo Rurale – ha poi detto Rosati – persegue l’obiettivo della competitività anche assegnando un’importanza cruciale al sistema delle ‘filiere organizzate’, una modalità di approccio integrato grazie alla quale tutti gli attori che operano lungo la filiera possono realizzare progetti coordinati con l’obiettivo strategico di mantenere il valore aggiunto delle produzioni nel sistema delle imprese agricole e agroalimentari. Tutto ciò anche attraverso la cooperazione con il mondo della ricerca, perché l’introduzione di innovazioni di processo e di prodotto rappresentano un elemento di svolta per la crescita e il consolidamento del sistema competitivo delle imprese. Gli interventi strategici del PSR sono rivolti a sostenere le aree rurali regionali attraverso uno sviluppo equilibrato e compatibile, mirato a ridurre il gap tra zone meno e maggiormente sviluppate e a rendere l’intero comparto più competitivo in relazione al mercato interno ed esterno”.

incontro_psr_pescia_romana2“L’agricoltura nel Comune di Montalto di Castro – spiega Fabio Valentini – riveste un ruolo fondamentale per l’economia del paese ed, in particolare a Pescia Romana, costituisce sicuramente l’attività trainante, affiancata sempre di più da un turismo che apprezza, oltre alle particolarità del paesaggio e della costa, anche i prodotti locali. Proprio per questi aspetti abbiamo ritenuto utile organizzare, insieme alla Coop ‘Il Chiarone’, l’iniziativa sul PSR, in modo da offrire una panoramica informativa su tale strumento e consentire agli interessati di usufruirne, così da stimolare lo sviluppo del carattere rurale proprio di questo territorio”.

Riccardo e Fabio Valentini
Riccardo e Fabio Valentini

“Tra gli investimenti previsti – sottolinea Riccardo Valentini – ci sono 40 milioni di euro per la banda ultra larga, 27 milioni per la cooperazione e l’innovazione, 350 milioni per gli investimenti strutturali, oltre 6 milioni e mezzo per la formazione, 90 milioni a sostegno dei giovani imprenditori agricoli, 180 milioni per le politiche ambientali, circa 50 milioni per le rinnovabili, 61 milioni per lo sviluppo locale e 20 milioni per i progetti pubblici integrati. Una sfida di fondamentale importanza per tutta l’economia del territorio. Un’opportunità – conclude Riccardo Valentini – per creare nuovo reddito e nuova occupazione, per aggredire i mercati con la commercializzazione dei nostri prodotti di qualità e fare della nostra regione una delle regioni leader in campo agricolo a livello nazionale ed internazionale. Obiettivi ambiziosi e realizzabili. Obiettivi che si possono raggiungere facendo squadra tra tutte le realtà che quotidianamente lavorano al servizio del territorio”.

 

- Advertisement -

Altre notizie

In macchina con un piede di porco, denunciato

SCANSANO - I carabinieri della stazione di Scansano nei giorni scorsi hanno denunciato in stato di libertà un 29enne originario del Marocco,...

Mercatino dell’antico, domenica in Piazza dei Caduti e in via Ascenzi

VITERBO - Domenica 18 ottobre, terza domenica del mese, torna l’appuntamento in centro con il Mercatino dell’antico. A ricordarlo è l’assessore allo...

Tromba d’aria sul litorale

Il maltempo flagella il litorale laziale. Questa notte i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi sono stati impegnati, a causa delle forti...

Fugge dopo un sinistro, rintracciata e denunciata dai carabinieri

CASTEL DEL PIANO - I carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato alla Procura di Grosseto una donna originaria degli Stati Uniti...

I Templari Castell’Araldo e il fiume Marta, il 16 ottobre un convegno a tema

MARTA - Nella sala consigliare del Comune di Marta, generosamente offerta dall’amministrazione comunale, venerdì 16 ottobre dalle ore 15.30 si terrà il...

Screening all’istituto Alberghiero di Viterbo

VITERBO - È iniziato ieri mattina lo screening, promosso da Regione Lazio e gestito dall'equipe medica della ASL di Viterbo, presso il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.