Al Palamalè di Viterbo le finali del 1° Torneo volley scuola della Rete delle scuole

VITERBO – Al Palamalè di Viterbo si sono svolte il 20 dicembre le finali maschili e femminili del 1° Torneo volley scuola, organizzato dalla Rete delle scuole in collaborazione con la Consulta studentesca provinciale. Nel corso dell’iniziativa si è tenuto importante momento di solidarietà con una donazione consegnata alla presidente dell’Ail Viterbo, Patrizia Badini.

Il torneo rientra nella programmazione del progetto “scuola – Movimento – sport – salute”, di durata triennale. Nato nel 2014, il progetto vuole dare continuità all’attività sportiva scolastica, aumentare la possibilità per le Scuole di partecipare ad eventi sportivi promozionali, diffondere tra gli studenti i valori dello sport come sano stile di vita, con particolare attenzione a tutti gli aspetti riguardanti la prevenzione e l’educazione alla salute. Particolare riguardo è posto nella realizzazione degli eventi al fair play e alla partecipazione integrata degli studenti con disabilità.

Per il progetto le scuole si sono unite in un accordo di rete di cui sono “capofila” rispettivamente l’IC “L. Fantappiè”, per le medie e l’Ite “P. Savi” per le superiori. L’iniziativa è stata patrocinata da Provincia di Viterbo, Comune di Viterbo, il Coni Lazio, Cip Lazio, Asl di Viterbo, Ordine dei medici di Viterbo, Panathlon club di Viterbo. La Uil Scuola di Viterbo è il principale sponsor degli eventi, che sono realizzati con il supporto e la consulenza dell’Ufficio scolastico provinciale.

Al Palamalè sono state protagoniste le scuole protagoniste con le esibizioni musicali degli studenti del liceo “Santa Rosa”, coordinati dalle professoresse Giorgia Giorgini e Simonetta Bernardo, e di acrobatica e parkour eseguite da un gruppo di studenti di diversi istituti che si allenano al centro sportivo comunale di Ronciglione, con la professoressa Rosanna Ripamonti, direttore tecnico del centro e consigliere Fgi. Per l’Ufficio scolastico la professoressa Letizia Falcioni ha espresso soddisfazione per la proficua collaborazione con la Consulta studentesca provinciale e per la piena riuscita del torneo: 51 le squadre iscritte dalle scuole di primo e secondo grado per 25 giornate di gara.

“Fondamentale – ha detto Falcioni – è stata la collaborazione della Fipav, dell’Asd Volley life e della Vbc, ma soprattutto degli arbitri scolastici che hanno consentito l’ordinato svolgimento di tante partite”. In rappresentanza della consulta, Maria Sofia Alessi ha sottolineato come spesso lo sport a scuola consenta ai ragazzi di esprimersi meglio che nel contesto delle altre discipline.

Le due finali del Torneo sono state avvincenti e combattute. In quella femminile la formazione del Iis “Cardarelli” di Tuscania, allenata dalla professoressa Maria Rita Gasperini, ha prevalso sulla squadra dell’Ite “P. Savi” di Viterbo, guidata dalle professoresse Anna Topi e Emanuela Alcini, con il punteggio di 25-19; 21-25; 15-11.

Quella maschile è stata disputata tra la rappresentativa dell’Iis “U. Midossi” di Civita Castellana, allenata dai professori Barbara Ruggeri, Antonella Calcinari e Alessandro Carlini, che ha prevalso sulla formazione del Iis “Cardarelli” di Tuscania allenata dalla professoressa Gasperini.

Al momento delle premiazioni, le autorità presenti si sono complimentate con gli atleti. Hanno partecipato il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, con l’assessore allo sport Marco De Carolis; Antonio Luisi in rappresentanza del Coni Lazio; Roberto Centini, presidente del comitato provinciale Fipav; Matteo Antonucci per l’Asd Volley life; Giancarlo Bandini, segretario del Panathlon di Viterbo.

Conduttore dell’evento, brillante come sempre, Nuccio Chiossi che ha coinvolto il folto pubblico presente sugli spalti. L’assistenza medico-sanitaria è stata assicurata dal dottor Giuseppe Bagnato e dall’associazione Misericordia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.