Al porto di Civitavecchia l’imbarcazione Konigin, sottratta alla criminalità organizzata

La presentazione mercoledì 19 dicembre, alle ore 12, presso la darsena traianea antistante la sede della Capitaneria di porto di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Mercoledì 19 dicembre, alle ore 12, presso la darsena traianea antistante la sede della Capitaneria di porto di Civitavecchia, sarà presentato alla città il Konigin II: barca d’epoca (1912) a vela di 23 metri, caratterizzata da una storia articolata e complessa, che costituirà un importante progetto nell’ottica della legalità e formazione per la diffusione della cultura del mare. 

L’imbarcazione, sottratta alla criminalità organizzata e attualmente sottoposta a misura cautelare, su disposizione della 3^Sezione penale del Tribunale di Roma, sarà affidata all’Istituto nautico L. Calamatta di Civitavecchia a fini didattici ed educativi in favore degli studenti.

Il progetto consentirà di arricchire così le capacità formative del Calamatta, attualmente unico istituto nautico nella regione Lazio sprovvisto di “nave scuola”.

Il Konigin II, potrà costituire, per il porto di Civitavecchia, un importante momento di coesione nell’ottica dell’arricchimento del percorso di sviluppo di questo porto, facendo sì che un bene, appartenuto ad associazioni criminali, si trasformi in un ambizioso progetto di legalità e di promozione della cultura del mare.

Saranno presenti il Comandante del porto di Civitavecchia, Capitano di Vascello Vincenzo Leone, e la dirigente scolastica dell’IISS L. Calamatta, dott.ssa Giovannina Corvaia.