Al via domani la seconda edizione del certame nazionale cardarelliano

manifesto_certame_cardarelliano2016TARQUINIA – Inizierà giovedì 14 aprile la seconda edizione nazionale del certame cardarelliano, un’iniziativa organizzata dall’Iiss “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, in collaborazione con il dipartimento di scienze umanistiche della comunicazione e del turismo dell’Università della Tuscia di Viterbo e con la società Tarquinense d’Arte e Storia, e con il sostegno dei Comuni di Tarquinia e Montalto di Castro, della Fondazione Cariciv, della Fondazione Carivit, del Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati  e dell’Associazione Amici del Cardarelli. Un concorso a carattere nazionale, che si concluderà sabato 16 aprile.

Giovedì 14 la giornata si aprirà alle ore 17 con l’inaugurazione nella sala consiliare di Tarquinia, per concludersi alle ore 21:30 con una passeggiata notturna nel centro medievale della bellissima città di Tarquinia.

Venerdì 15 si entrerà nel vivo della manifestazione con l’inizio delle prove dei candidati per una durata di 6 ore; contemporaneamente, a partire dalle 9:30 i docenti saranno coinvolti nel workshop “Percorsi didattici interdisciplinari di lingua e letteratura italiana e straniera”, frutto della rinnovata collaborazione tra l’Istituto “Cardarelli” e il Disucom dell’Università della Tuscia, con i professori M. Francesca Petrocchi e Filippo Grazzini; nel pomeriggio sarà possibile partecipare all’inaugurazione del nuovo percorso archeologico della Necropoli dell’Osteria a Vulci, visitare la Tomba della Sfinge e ascoltare un concerto a cura di Roma Sinfonietta.

Sabato 16 aprile il certame aprirà sul grande personaggio di Vincenzo Cardarelli con approfondimenti e letture di testi per concludersi con la cerimonia di premiazione dei candidati e il saluto di fine lavori. Un calendario ricco, all’altezza di un poeta e scrittore come Vincenzo Cardarelli.

“L’Istituto Vincenzo Cardarelli – ha dichiarato la dirigente scolastica Laura Piroli –  ha organizzato la seconda edizione del Certame Cardarelliano in programma a Tarquinia il 14-15-16 aprile 2016. La gara interessa ragazzi del quinto anno degli istituti superiori italiani con la presenza di 22 delegazioni provenienti dal nord al sud d’Italia. Il campo da esplorare quest’anno sarà dedicato al rapporto Cardarelli – Leopardi. La manifestazione è stata ampiamente pubblicizzata per dar modo a tutta la cittadinanza, non solo agli addetti a i lavori, di poter partecipare a questa festa della cultura ma anche della collaborazione e dello scambio tra varie scuole”.

“Con questo Certame – ha continuato la dirigente –  vogliamo offrire ai nostri alunni il superamento del provincialismo e l’apertura ad altre realtà diverse e lontane dalla nostra, che ci arricchiscono con la loro presenza di esperienze nuove e stimolanti. Quest’evento, che comporta un’organizzazione molto impegnativa, partendo dalla ricerca degli sponsor e dal al coinvolgimento di illustri relatori e di insigni docenti della commissione, fino ai rapporti con gli esercenti locali per gli aspetti di sistemazione logistica degli ospiti intervenuti, è stato brillantemente assolto dalla scuola con le sue risorse interne a dimostrazione che l’entusiasmo supera tutte le difficoltà e genera coesione, ed è questo che vogliamo insegnare ai nostri alunni. Un ringraziamento particolare alla professoressa Manuela Nardella, anima propositiva della manifestazione, ma non posso dimenticare tutti gli alunni coinvolti a vario titolo, i docenti sempre disponibili a collaborare nei singoli aspetti culturali e pratici della manifestazione, e il personale Ata che silenziosamente intensifica il proprio lavoro fornendo un supporto alla riuscita della manifestazione.

“Nessuno pensa o immagina/che cosa sia per me/questa materna terra”: con queste parole di Cardarelli, ci piace immaginare che la sua “terra”, con il nostro Certame, contribuisca  a mantenere vivo il poeta e la sua preziosa opera”.

“E’ con profonda emozione – ha dichiarato Manuela Nardella responsabile del Certame Cardarelliano – che ci prepariamo a vivere questa seconda edizione del Certame, che, ancor prima di iniziare, ci ha già dato grandi soddisfazioni: abbiamo infatti avuto un incremento significativo di adesioni rispetto allo scorso anno, da 36 a ben 52 studenti iscritti al concorso, per un totale di 22 scuole provenienti dall’intero territorio nazionale. Il tema su cui si confronteranno gli studenti, “La rimembranza e la memoria in Cardarelli e Leopardi”, oltre che un omaggio al poeta più amato da Vincenzo Cardarelli, vuole anche ricordare il prezioso contributo di Cardarelli all’apertura di nuovi orizzonti interpretativi nella critica leopardiana. Anche quest’anno la competizione vera e propria sarà affiancata da un ricco ventaglio di esperienze e attività di spessore formativo: purtroppo il prof. Giulio Ferroni dovrà rinunciare alla prevista “lectio magistralis” a causa di un improvviso impedimento; ma è stato proprio lui, dispiaciutissimo di dover mancare, a indicarci un altro grande esperto di Leopardi, il Prof. Massimo Natale, docente di Letteratura italiana all’Università di Verona, che terrà una lezione su “Leopardi: pensiero e poesia”;  inoltre si rinnova anche per questa edizione la feconda collaborazione con il Disucom della Tuscia, che curerà il workshop “Percorsi didattici interdisciplinari di lingua e letteratura italiana e straniera” con i proff. Petrocchi e Grazzini; infine, l’approfondimento dedicato a Cardarelli, con l’intervento di studiosi e intellettuali come Adele Dei e Filippo La Porta, e con una novità significativa, la lettura di testi cardarelliani e leopardiani da parte dell’attore Pierluigi Misasi.

Non mancheranno poi escursioni alla scoperta dei tesori della Tuscia: il Museo Nazionale Etrusco e il centro storico medievale di Tarquinia, e il Parco Naturalistico e Archeologico di Vulci. Ci gratificano inoltre l’entusiasmo e il sostegno sempre più ampio che arrivano dal territorio: l’amministrazione comunale di Tarquinia e la Fondazione Carivit di Viterbo hanno confermato la loro grande sensibilità per la promozione della cultura, dell’istruzione e del turismo, e quest’anno anche la Fondazione Cariciv e il Comune di Montalto di Castro hanno scelto di sostenere il Certame. Si preannuncia dunque, ancora una volta, una grande e bella festa alla quale è invitata l’intera cittadinanza. Un ringraziamento particolare sento di doverlo esprimere a Laura Piroli, dirigente scolastico dell’Iiss “V. Cardarelli” di Tarquinia, per il contagioso entusiasmo, l’energia inesauribile e la profonda convinzione con cui porta avanti questa manifestazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.