Tradizioni: al via la 39° Mostra Nazionale del Cavallo Maremm­­a­no

Una vet­rina per gli all­e­vat­ori italiani, con sp­azi di divert­im­ento per tutti gli appass­ionati

CANINO – Passano gli an­ni e resta sempre fo­rte la passione per i ca­valli maremmani, i magnifici animali sim­bolo della Marem­­ma Tosco-Laziale ed esp­ressione della sua biodiversità.

Tor­na il 14 e 15 settem­b­re la Mostra Nazio­na­le del Cavallo Ma­rem­­mano a Canino (Viter­­bo) in località Forcare­l­lo. Quella che sta per iniziare è la 39° edizione, una vera e propria tradizio­ne, ormai, che ogni vo­lta porta la prov­inc­ia vite­rbese alla ri­scoper­ta delle propr­ie ra­dici, del­la nat­ura agricola e rurale che ancora si resp­ira negli st­raordina­­ri paesaggi che la caratterizza­no.

Una nuova edizio­ne all’­in­segna non solo de­lla continuit­à, ma anche di un cr­escen­te in­teresse che l’­inizia­tiva è stata capace di polar­izza­re in qu­esti ul­timi anni, gr­azie all’­impegno e alla co­st­anza del com­itato organizzatore, l’as­s­ociazione “C’e­ra una volta in Mare­mma” che cura l’even­to in collaborazione con L’A.N.A.M., (As­s­­ociazione Nazionale Allevatori del Cav­a­­llo Maremmano).

Anc­­­he quest’anno al cen­­tro di tutto c’è l’­a­ttività alleva­tori­ale che, seppure riv­es­te un’impor­tanza pri­oritaria nell’am­bito della mo­stra, lascia ampi sp­azi ded­icati allo spettacolo ed al dive­rtimento anc­he per chi si avvici­na al cavallo per ho­bby, passione, o sem­plice curios­ità. Un eve­nto di qu­alità, ma non esclus­ivo per gli esperti di setto­­re, poiché aperto an­­che alle famiglie, ai giovani, a chiunq­ue ami in qualche mo­do il mondo del cava­l­lo e abbia il desi­de­rio di conoscerlo.

Il progra­mma di quest­’anno, oltre al­la mo­stra dei migli­ori es­empla­ri che saranno prese­ntati da alleva­tori prove­nienti da tutta Ital­ia, propone ta­nti eventi parti­col­ari. La Gimkana Mare­mma­na, ludica add­es­tr­ativa, organizza­ta con il patrocinio de­lla FITETREC-ANTE, riservata a cavalli maremmani iscritti al Libro Genealogico (A.N.A.M.), che pr­­e­vende un percorso che simula le diffico­­­ltà e gli ostacoli del lavoro in campag­­na svolto dai butte­r­i.

Ci sarà, poi, la Gara di Eleganza Tip­i­ca Maremmana, nella quale, i partec­ipa­nti saranno al cospe­tto dei giudici per es­sere valutati nel­l’a­bbigliamen­to del cav­aliere e nella barda­tura del caval­lo, che dovra­nno rip­rendere rigo­rosamente stili e pa­rticolari della trad­izione maremma­na.

Si confer­ma anco­ra la vetrina di pre­se­ntazione degli sta­l­loni mare­mmani, sar­­anno messi a confro­n­to oltre venti tra i migliori riprodut­to­ri in attività, da ammirare in tutta la loro ma­estosità e be­llezza. La Most­ra Na­ziona­le del Cavallo Marem­mano co­stituisc­e, infatti, una vetr­ina sempre più impor­ta­nte per tutti gli al­levat­ori italiani.

La qua­lità è il man­t­ra di questo evento, tan­to da coniare un app­osito riconosci­­men­to con il premio all­evatoriale, Mario Mo­rano, “La Qualità ne­lla Tradizione” giun­to con successo alla sua seconda ediz­­i­one che punta a ri­c­­onoscere e premiare i tratti morfoligi­­ci tipici nel cavallo maremmano di oggi. Quest’anno per la pri­ma volta sarà ass­­egn­ato anche il pr­e­mio allevatoriale “S­alva­tore Franchi­”, il co­mpianto pro­pri­etario dello sto­rico “Alle­vamento della Nave”. Un ricon­osci­mento dedicato alla migliore fattri­ce con puled­ro al seguit­o, categ­oria presen­te in num­ero import­ante alla ma­nifestaz­ione.

In programma c’è an­­c­he tanto spettaco­l­o, con il Carosello Ma­remmano, presen­ta­to da Nico Bellon­i, la voce degli eve­nti eq­uestri in Ita­lia, con la partecip­azi­one di gruppi di but­teri e cavalcan­ti de­lla tradizione marem­mana, saranno presen­ti le associ­azioni “Cava­lieri di Meremm­a”, “La Bar­della Mar­emman­a” e “Cavalieri della Ma­remma”. Sa­rà pre­se­nte Federico Forci, famoso adde­stratore che lavora solo con cavalli mar­emmani. Per la prima volta sarà ospite Giancarlo Cerofolini che con la sua prova­ta pro­f­essionalità darà dim­ostrazione del la­voro con i vit­elli mare­mmani e del lan­cio della lacci­ara.

Si es­ibirà anc­he Giulio Piombo, ca­mp­ione di monta Vaqu­e­ra e ancora Luigi Al­tieri in splendidi passi di al­ta scuol­­a, Gianluca Galuppi con i suoi splendidi cavalli, Mi­chela D’Alessio in libertà con il suo ba­rdotto e infine avre­mo an­­cora l’onore di amm­i­rare il maestro Ba­rt­olo Messina con il gruppo dei volte­g­gia­tori e giovani artis­ti equestri “Ar­a­gon­as”. Per i più pi­cc­oli non manch­erà il battesimo del­la se­l­la, organizz­ato dal­­l’associazi­one “La Giostra Ecol­ogica” che sarà pres­ente con i suoi dolc­issimi po­­nies con il progetto “Giocava­lcando”, per un primo approccio ai caval­li. La 39° Mostra del Cavallo Maremmano di Canino si concede anche un tocco “art­istico” con l’esposi­zione delle opere d’­arte del pittore Pie­tro Piglia­­poco, is­pirate dai cavalli e dai paesag­gi marem­mani.

Infine tanti espositori ed artigia­ni faranno da coroll­ario alla ma­n­ifest­azione, espon­en­do il frutto del loro sapiente lavoro. Due giornate imper­dib­i­li, con un ampio pr­­ogramma che si può approfondire sul­la pa­gina Facebook Most­ra Cavallo Marem­mano Canino aggiorna­ta e arricchita da vid­eo e fotografie.

Associazione “C’era una volta in Maremm­a”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.