Alla scoperta dei tesori artistici di Sipicciano

SIPICCIANO – Tuscia da scoprire. Il 19 maggio sarà il borgo di Sipicciano a far conoscere i suoi tesori artistici, con una visita guidata organizzata dalla delegazione Fai Viterbo.

“Sipicciano è un borgo meraviglioso tra Lazio e Umbria – sottolinea il Fai Viterbo -. Un piccolo gioiello incastonato in un territorio fantastico, dove si fondono in modo armonioso arte e natura. La visita sarà un tuffo nella storia del paese e di questa zona della Tuscia che guarda al fiume Tevere”.

Si partirà alle 9.30 da piazza Umberto I, di fronte all’arco d’ingresso del centro storico. Si visiterà il complesso monumentale dell’ex chiesa di santa Maria Assunta in Cielo, che custodisce la Cappella Baglioni (sec. XVI), interamente affrescata con la rappresentazione dei miracoli di San Francesco, singolare esempio di pittura tardo-manieristica in area viterbese, attribuita a Marzio Ganassini.

Alle 11, si apriranno le porte dell’aula magna del palazzo Baronale (sec. XV), dimora delle nobili famiglie che nei secoli hanno dominato Sipicciano e i territori circostanti (Baglioni, Altemps, Barberini, Costaguti), con affreschi raffiguranti membri della famiglia Baglioni. Alle 11.30, si passerà nella chiesa di San Bernardino, già conventino francescano e dedicata al patrono, che custodisce pregevoli affreschi del XIV sec., attribuiti a Piermatteo d’Amelia.

Alle 12.30, si andrà alla scoperta di villa Lais, dimora settecentesca delle famiglie Fabbrucci-Appolloni-Lais immersa in un parco di piante secolari con annessa la piccola chiesa di San Vincenzo.

Per partecipare alla visita guidata è indispensabile la prenotazione al 338 3211260, oppure inviare una mail a viterbo@delegazionefai.fondoambiente.it. Il contributo di partecipazione è 12 euro, per i non iscritti Fai; 10 euro per gli iscritti. Sono previsti sconti per famiglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.