Arpa e Asl nei terreni sequestrati dalle Fiamme gialle

Va avanti l'indagine dei finanzieri di Tarquinia su possibili reati ambientali

MONTALTO DI CASTRO – Entrano in scena Arpa e Asl per verificare se nei terreni sequestrati lo scorso giugno dalla Guardia di finanza vi sia del materiale inquinante. I tecnici, su disposizione della Procura di Civitavecchia, hanno svolto i carotaggi che consentiranno di approfondire le indagini dei finanzieri di Tarquinia in materia di reati ambientali.

Come si ricorderà, le Fiamme gialle il 14 giugno scorso avevano delineato un quadro ambientale preoccupante, ovvero l’ipotesi di un’attività di rifiuti solidi pericolosi e non, all’interno di un’area di oltre 65 ettari nelle campagne di Montalto di Castro.

Alle indagini venne in supporto anche un elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia – Sezione Aerea di Pratica di Mare della Guardia di finanza, che documentò, secondo il quadro accusatorio, all’interno del sito una possibile discarica abusiva di rifiuti. Tre persone vennero denunciate alla procura di Civitavecchia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.