Autista manomette il cronotachigrafo, denunciato e patente sospesa

Il conducente del mezzo aveva applicato un forte magnete sullo strumento per eludere il rispetto dei tempi di guida e di riposo previsti per legge

MONTALTO DI CASTRO – Un autista di un mezzo pesante è stato denunciato dalla Polizia Stradale di Tarquinia a seguito di un controllo al cronotachigrafo: lo strumento obbligatorio che registra i parametri del mezzo e le ore di guida.

Il controllo è avvenuto lunedì scorso al chilometro 107 della statale Aurelia, dove i poliziotti si sono insospettiti del corretto funzionamento dello strumento.

Dagli accertamenti è infatti emerso che il conducente, al fine di non consentire al dispositivo tachigrafico di trasmettere correttamente i dati che avrebbero potuto far rilevare il veicolo in movimento e, in tal modo, eludere il rispetto dei tempi di guida e di riposo previsti per legge, aveva manomesso l’apparecchio digitale nell’apposizione volontaria di un magnete, di ingente potenza, sul sensore di movimento che fuoriesce dal blocco del cambio, così da creare un campo magnetico tale da arrestare e annullare il segnale di trasmissione.

Tale sistema illegale poteva causare inoltre un malfunzionamento del sistema frenante Abs, così da compromettere ulteriormente la sicurezza del complesso veicolare e, di conseguenza, potenzialmente, anche degli altri utenti della strada.

Il conducente è stato denunciato all’autorità giudiziaria per rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro e il magnete è stato posto sotto sequestro. L’autista è stato altresì sanzionato con la sospensione della patente di guida. Sono in corso ulteriori indagini.

Le pattuglie della Polizia Stradale sono costantemente impegnate nel controllo di quei “mezzi pesanti” che possono causare pericolo per la circolazione stradale e che possono dar luogo a situazioni di concorrenza sleale a danno di altre ditte di trasporto che, invece, rispettano le regole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.