Biennale d’arte ceramica contemporanea

“Non solo per il vino. Il caso della ceramica di bucchero di San Giuliano”

BARBARANO ROMANO – “Non solo per il vino. Il caso della ceramica di bucchero di San Giuliano”. È il titolo della conferenza organizzata nell’ambito della Biennale della ceramica contemporanea della Tuscia e dell’Allumiere, che si terrà il 21 settembre (ingresso libero), alle 16,30, al museo “Francesco Spallone” di Barbarano Romano (Vt).

A tenerla Maria Rosa Lucidi, etruscologa, dottoressa di ricerca in archeologia conseguita all’università La Sapienza di Roma, con un progetto sulla ceramica di bucchero prodotta a Vulci e nel suo territorio, e attualmente conservatore delle collezioni del Museo archeologico delle necropoli rupestri, che collabora all’iniziativa.

La Biennale d’arte ceramica contemporanea della Tuscia e dell’Allumiere ha il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, del Comune di Barbarano Romano e del Parco Marturanum e vede la collaborazione del laboratorio d’arte L’Officina delle idee di Tarquinia e il sostegno di Podere Giulio e Società Agricola Girasole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.