Bilancio positivo per Castelli d’Italia

Il progetto italiano nato nel viterbese vanta milioni di visualizzazioni

Pubblicità

Nato da un’intuizione, frutto dell’interesse per i castelli e per i borghi medievali, nonché dalla passione per la fotografia, ‘Castelli d’Italia’ si pone l’ambizioso obiettivo di divulgare e promuovere i tesori inestimabili italiani da tutelare, conservare e ovviamente conoscere.

Dimore private e scrigni pubblici, visitabili nella totalità, in parte o attualmente chiusi al pubblico in virtù delle stringenti regole anti contagio, strutture più o meno note. Castelli d’Italia offre visibilità, venuto alla luce nel 2017, la vera spinta di crescita è stata costruita nel corso dell’anno 2020, consolidata poi nell’arco del 2021, anno che volge ormai al termine con il raggiungimento di 545.000 follower, iscritti distribuiti sui canali social ufficiali del progetto (Instagram, Facebook, Twitter, LinkedIn, Tik Tok).

Una porta d’ingresso e allo stesso tempo una porta di comunicazione tra l’interno delle antiche strutture e il mondo esterno rappresentato dai visitatori italiani ed esteri. Un’opportunità di visibilità per i fotografi amatoriali e per i professionisti. Una possibilità di scambio di informazioni e nuove conoscenze.

Post quotidiani composti da fotografie o video, corredati da una semplice e sintetica descrizione che mette in risalto geolocalizzazione, tratti storici salienti, caratteristiche architettoniche, curiosità legate al territorio e alle strutture proposte.

Supporti quotidiani da parte di castelli, Enti, Istituzioni, personaggi pubblici, giornalisti, personalità politiche, influencer, divulgatori, travel blogger e più in generale dai moltissimi appassionati di storia e viaggi. Qualcuno si meraviglia, c’è chi prova emozioni, chi rispolvera ricordi preziosi, chi condivide il proprio stupore con i propri amici, parenti, amori e poi c’è chi sta formulando lunghe liste di luoghi da visitare, chi dedica poesie e chi dipinge ispirato dai luoghi che vede pubblicati, chi scopre luoghi italiani che non immaginava esistessero, chi viaggia con gli occhi, con il cuore e con la mente.

Non soltanto manieri ma, spazio riservato anche a rocche, paesi, eremi, santuari, torri e di tanto in tanto post dedicati ai followers in Europa e all’estero con la promozione dei luoghi più famosi e amati nel mondo. Medioevo, rinascimento, arte, cultura, architettura, news sono tra i temi attualmente trattati da Castelli d’Italia.

Promossa più volte Viterbo e il suo affascinante centro medievale che figura tra i meglio conservati d’Europa, spazio dedicato periodicamente alla rocca Monaldeschi di Bolsena, al castello di Torre Alfina, al castello Orsini di Soriano nel Cimino. Immancabili cartoline dei borghi costruiti sul tufo, simboli del viterbese: Civita di Bagnoregio, Calcata.

Nell’epoca della digitalizzazione o meglio della transizione digitale, la divulgazione della cultura e della bellezza è un punto chiave per la promozione del territorio e per l’incentivazione del turismo. Informazione è intelligenza, divulgazione è cultura, socialità è scambio e partecipazione.

Ultime

Rubava nelle auto in sosta, in carcere un 40enne

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della squadra mobile...

L’ospedale di Belcolle centro ospedaliero per le malattie rare

A partire dal 1 giugno il plesso ospedaliero entrerà a far parte della rete regionale con centri hub e spoke.