Bolsena in Jazz apre BolsenArte Winter

La rassegna del “Jazz d’Autore”, con il trio Interplay e la cantante Francesca Tandoi, inaugura il cartellone del festival invernale con due concerti il 29 e 30 ottobre, alle 18, al Piccolo Teatro Cavour

Pubblicità

Un festival nel festival. BolsenArte Winter si aprirà al Piccolo Teatro Cavour, il 29 e 30 ottobre, alle 18, con due concerti gratuiti del Bolsena in Jazz, rassegna realizzata in collaborazione con il Centro Musicale Bolsena e la Fondazione DRAMTUNE. A salire sul palco alcuni dei musicisti più apprezzati del “Jazz d’Autore” in Italia e all’estero. “Bolsena in Jazz nasce dall’idea di Stefano Belardi e Massimo Pasquini, rispettivamente presidente e vice presidente del Centro Musicale Bolsena, e Sandro Bruti della Fondazione Dramtune – afferma l’assessore alla cultura Raffaella Bruti -.

Tre musicisti bolsenesi accomunati dalla passione per la musica e dalla voglia di creare eventi che possano promuovere e valorizzare il proprio paese. Li ringrazio per avermi coinvolta in questo progetto che, sono certa, avrà degli sviluppi interessanti nei prossimi anni”.

Formato da Stefano Lestini al pianoforte, Claudio Mastracci alla batteria e Massimo Moriconi al contrabbasso, il trio Interplay sarà il primo a esibirsi il sabato. La formazione vanta una carriera trentennale, con importanti collaborazioni discografiche ed esperienze in varie produzioni televisive della Rai. Il trio predilige le atmosfere jazz e si distingue nel panorama italiano per gli arrangiamenti sempre originali, imprevedibili e insoliti. La domenica sarà la volta della pianista e cantante Francesca Tandoi accompagnata da Matheus Nicolaiewsky al contrabbasso e Sander Smeets alla batteria. Riconosciuta dalla critica e dal pubblico come uno dei talenti pianistici e vocali più interessanti della scena jazz internazionale, Francesca Tandoi è anche un’ottima compositrice e una straordinaria band leader, che già alla sua giovane età vanta un percorso costellato di successi in tutto il mondo.

Le sue performances in trio sono state definite più volte come “un’esplosione di swing” e il suo pianismo incredibilmente virtuoso ed elegante. È proprio la formula del piano trio a esserle più congeniale permettendole una libertà espressiva ad ampio raggio e di originale intensità in cui mantiene ben saldo il legame con il passato e con la tradizione jazzistica ma con la mente proiettata verso il futuro.

Organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Bolsena e diretto dal maestro Francesco Traversi, BolsenArte Winter gode del sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, di SIS – Parking Service Sistem, dell’associazione culturale Europa Musica e dell’associazione “100 Città in Musica”. 

Ultime

Bolsena inizia a trasformarsi nell’antica Betlemme

Bolsena inizia a trasformarsi nell’antica Betlemme. È partito il...

Ragazza tenta il suicidio gettandosi dalla finestra, salvata dagli agenti della Polizia di Stato

Lo scorso 30 novembre il personale della squadra volante...

Si finge direttore delle poste e truffa coppia di anziani, denunciata

Era il 25 settembre quando una coppia di anziani...