MONTALTO DI CASTRO – E’ terminta questa mattina, con un forte boato, la bonifica dei fondali a seguito del ritrovamento di diversi ordigni bellici della Seconda Guerra mondiale.

La Guardia costiera e il nucleo Sdai della Marina Militare hanno fatto brillare le ultime granate rinvenute la settimana scorsa da un sub durante una immersione sportiva.

I militari, con l’apporto dei mezzi nautici della Guardia Costiera di Civitavecchia, della delegazione di spiaggia di Montalto di Castro, e uno della Guardia di finanza, hanno eseguito la delicata operazione a quattro miglia dalla costa delle Murelle.

L’esplosione è avvenuta a 10 metri di profondità, su un fondale di cinquanta metri, in un’area delimitata di cinquecento metri. L’intervento di questa mattina è il seguito di quello avvenuto il 17 maggio scorso, quando sono stati rinvenuti una quarantina di ordigni bellici che il mare aveva custodito in tutti questi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.