Botte in un centro di accoglienza nel Viterbese

Due cittadini somali denunciati dai carabinieri. Trovato anche un quantitativo di marijuana

ACQUAPENDENTE – Prima gli insulti, poi le botte in un centro di accoglienza nel Viterbese tra due somali, denunciati dai carabinieri di Acquapendente.

I militari sono stati allertati dal responsabile della struttura, poiché i due richiedenti asilo, di 20 e 22 anni, hanno dato luogo ad una cruenta colluttazione durante la quale entrambi hanno riportato lesioni.

L’intervento dei carabinieri ha scongiurato il peggio. I due stranieri sono stati sottoposti ad una perquisizione che ha portato al rinvenimento di 1,1 grammi di marijuana. Alla termine delle operazioni di polizia sono stati denunciati per concorso in lesioni personali dolose e uso di sostanze stupefacenti.