“Buttiamoci a pesce”: a Tarquinia torna la cupola di Natale per ospitare degustazioni, show cooking e chef stellati

Pubblicità

A Tarquinia torna la cupola geodetica in piazza Matteotti e, a cavallo del Natale, la città tirrenica si tuffa in una serie di esperienza con un grande filo conduttore: la valorizzazione e promozione della produzione locale – del pescato in primis – per stimolare un’accresciuta consapevolezza della biodiversità del nostro mare e dell’importanza del consumo di prodotti freschi e locali.

Dal 15 al 30 dicembre 2022 nell’ambito di “Buttiamoci a pesce” – questo il nome della kermesse – il Comune di Tarquinia ha programmato una serie variegata ,ma armonica di eventi grazie al sostegno del FLAG GAC LAZIO NORD, nell’ambito del Programma Operativo FEAMP 2014/2020 indirizzato al miglioramento della conoscenza dei prodotti locali presso la popolazione residente.

Centro principale – ma non esclusivo – del festival sarà, come detto, il grande “igloo” che torna, dopo l’esperienza dello scorso anno, ai piedi del Palazzo Comunale di Tarquinia, che ospiterà appuntamenti diversi in base alle fasce orarie, dalle degustazioni di vini e prodotti locali con il pescato a show cooking per andare alla scoperta del pescato nella cucina attraverso gli chef stellati e i ristoratori locali, sino a stimolanti Slowfood tips, brevi talk di Slowfood su pescato locale tra stagionalità e tradizione. Oltre a numerose realtà locali, infatti, è già confermata la presenza di chef insigniti delle stelle Michelin tra cui Gianfranco Pascucci, Iside de Cesare, Daniele Lippi e Matteo Metullio.

Non mancano appuntamenti rivolti ai bambini, con laboratori dedicati al mare, alla biodiversità e agli aspetti nutrizionali già programmati per il 20, 22 e 27 dicembre presso la biblioteca comunale di Tarquinia, o eventi musicali, con due concerti jazz: il 16 dicembre con Alessandro Bravo e Angelo Lazzeri sul repertorio di Bill Evans e, in chiusura di Festival, il 30 dicembre Marco Guidolotti e Felice Tazzini sulle note di George Gershwin.

Modalità di fruizione e prenotazione per gli eventi saranno rese note nei prossimi giorni, assieme al calendario completo della manifestazione e ai nomi delle realtà protagoniste di una programmazione strutturata, come detto, grazie al contributo del FLAG GAC LAZIO NORD, nell’ambito del Programma Operativo FEAMP 2014/2020, con la collaborazione di VivaTarquinia, Slowfood Civitavecchia, della FISAR e di Carlo Zucchetti.

Ultime

A Canepina un incontro sulle truffe agli anziani e sul rapporto social-minori

“Stop truffe agli anziani” e “Social e minori: rischi,...

Sorpreso a spacciare droga, 18enne arrestato dai carabinieri

Nella serata del 3 febbraio, i carabinieri della Compagnia...

Il ladro di offerte religiose fermato a Canino

I carabinieri della stazione di Canino hanno identificato e...