4.1 C
Lazio

Cabine telefoniche in via di estinzione, perché non utilizzarle per nuovi compiti?

La cabina telefonica a Pescia Romana
La cabina telefonica a Pescia Romana

PESCIA ROMANA – Vecchi ricordi tornano alla memoria. Chi non aveva un gettone nel portafogli? Chiamare a casa, in ufficio o affetti lontani si entrava in una cabina telefonica che a volte era solo riparo dalla pioggia. Chi non ricorda quel telefono spesso contraddistinto da quella cornetta grigia con il cavo “spellato”, oppure girare lo sguardo e vedere un “Ti amo” ormai indelebile sul vetro. Bastava inserire un gettone, due o tre se la conversazione era più lunga e spesso interrotta allo scatto in una lotta contro il tempo. E poi quei ricordi d’estate in cui la gente faceva la fila per una sola telefonata. Che nostalgia quella cabina telefonica.

Oggi è ormai in via di estinzione: Telecom da qualche anno le sta smantellando su tutto il territorio nazionale. Un cartello affisso sulla cabina cita il giorno ultimo della sua esistenza. C’è però una possibilità per chi non vuole che siano tolte le postazioni: inviando una pec alla società telefonica entro 30 giorni dalla data di affissione dell’avviso, indicando i dati, l’indirizzo della cabina e la motivazione della richiesta. A Pescia Romana si è però avanti di tre mesi: la data di affissione riportata nell’avviso riguarda il 16/04/2015.

A parte questo piccolo qui pro quo ma perché smantellarle? Una motivazione più che valida per tentare di riutilizzare la postazione sarebbe quella di installare un defibrillatore per salvare vite umane. A Montefiascone esiste una postazione fissa in strada, non è una cabina telefonica ma c’è un defibrillatore. Nel mondo di idee per riutilizzare i vecchi impianti telefonici ce ne sono a bizzeffe. A Settle, nel North Yorkshire (Inghilterra), volontari hanno lavorato per sensibilizzare ai temi dell’arte trasformando una tipica cabina telefonica inglese dal colore rosso acceso in un piccolo negozio di cartoline artistiche. A New York è nato un progetto per trasformare le vecchie cabine telefoniche in stazioni di ricarica per veicoli elettrici. A Lione (Francia) si è arrivati addirittura a realizzare un acquario tropicale. Sempre a New York, dove il baratto è rimasto di moda, sono diventate mini-librerie per il book-sharing. Le idee arrivano anche dall’Italia, dove le vecchie cabine telefoniche si trasformano in mini-serre urbane. A voi una nuova idea.

M.Fel.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie