9.8 C
Lazio

Caci su lavori alloggio popolare: per la Corte dei Conti non fu danno patrimoniale

La Corte dei Conti ha assolto Sergio Caci e l’ingegnere Paolo Rossetti dell’accusa di aver arrecato, nel 2012, un danno patrimoniale al Comune di Montalto di Castro, per presunti lavori realizzati in un appartamento Enel. La notizia la riporta lo stesso Caci sul suo profilo Facebook, attraverso il quale esprime grande soddisfazione per la decisione dei giudici contabili: “Le spese di manutenzione straordinaria sostenute dal Comune di Montalto per i lavori di ristrutturazione dell’appartamento condotto in locazione (a un cittadino, ndr) nell’agosto/settembre 2012, contrariamente alle prospettazioni attoree, non costituiscono un danno patrimoniale per l’ente locale”.

“Ringrazio la mia famiglia, i miei avvocati, gli amici, i colleghi di maggioranza consiliare e quanti di Voi, in questi mesi, non hanno fatto mai mancare il proprio affetto – si legge sul profilo facebook di Caci -. Come Vi ho sempre detto, le sentenze non si commentano, ma si rispettano. Come rispetto il lavoro dei bravi magistrati”.

LEGGI ANCHE  Messa in sicurezza fiume Fiora, l'opposizione chiede un consiglio comunale straordinario

Sergio Caci, nella sua scrittura, riporta poi le parole del presidente dell’Anci Antonio De Caro: “Adesso basta con la caccia ai sindaci. Il sistema, ormai vede negli amministratori locali i soggetti da perseguitare in ogni occasione”.

Caci lancia poi un appello al Parlamento Italiano: “Il Parlamento si faccia carico di questo problema, che spesso modifica in modo irreversibile il normale andamento della democrazia”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie