1 C
Lazio

Calci e pugni alla moglie, un arresto a Gradoli

GRADOLI – Una lite in famiglia è finita con un arresto e una persona all’ospedale. La brutta storia viene da Gradoli dove un cittadino macedone di 38 anni ha picchiato violentemente la moglie a seguito dell’ennesimo litigio tra le mura domestiche. Martedì scorso il marito è passato di nuovo alle mani iniziando a colpire con pugni, schiaffi e calci la donna. Le urla della moglie hanno attirato l’attenzione dei vicini di casa che hanno chiamato il 112. All’arrivo dei carabinieri la donna portava in volto evidenti segni di percosse, e ha dichiarato di voler denunciare il marito per quanto accaduto e per il clima di terrore creatosi in famiglia.

Alla luce di ciò i militari hanno arrestato l’uomo che successivamente è stato trasportato presso la casa circondariale di Viterbo. La donna, dalle botte ricevute, è stata medicata presso l’ospedale di Acquapendente dove i medici l’hanno dimessa con otto giorni di prognosi.

- Advertisement -

Altre notizie