11.1 C
Lazio

La Capitaneria di porto apre le porte alla cultura

CIVITAVECCHIA – Dopo la mostra sulle “presenze Francescane”, la Capitaneria di porto riapre le porte del Centro Storico culturale ad una nuova iniziativa questa volta dedicata all’arte gastronomica, rappresentando la cucina l’espressione del patrimonio di un Paese da salvaguardare e tramandare. Avrà luogo, infatti, il prossimo 2 ottobre, alle ore 16.45, il convegno sulla “tradizione ed evoluzione della cucina del mare” a cura della locale delegazione dell’Accademia Italiana della Cucina, in occasione della ricorrenza del trentesimo anniversario della sua fondazione, circostanza favorevole per riscoprire la cultura della civiltà della tavola italiana.
Un programma ricco di interventi e di ospiti, nel corso del quale sarà possibile, fra l’altro, comprendere l’importanza delle attività di controllo della filiera della pesca ed il contrasto alla frode alimentare, poste in essere dalla Capitaneria di porto affinché il consumatore finale possa “mettere nel proprio piatto” un prodotto di qualità.
A chiusura dei lavori, l’intervento del professor Giovanni Ballarini, presidente nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina, la cui presenza conferisce ulteriore lustro all’evento.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie