Il centro storico di Bolsena ospita La Festa delle Ortensie

0

BOLSENA – Tutto pronto a Bolsena per la Festa delle Ortensie, uno degli eventi più attesi dell’estate. Dal 17 al 19 giugno, il borgo pittoresco che si affaccia sul lago vulcanico più grande d’Europa, si riempirà di profumi e colori. Viuzze e scorci suggestivi del centro storico, da corso Cavour, a piazza San Rocco fino a piazza Matteotti, saranno ulteriormente impreziositi dalla bellezza di quest’affascinante fiore, nato tantissimi anni fa in Cina e Giappone, da dove, ancora adesso, provengono le specie più rare ed insolite. La manifestazione, alla sedicesima edizione, è organizzata dall’associazione Amici delle Ortensie, guidata da Mauro di Sorte, in collaborazione con il Comune.

Si tratta di un evento, che, nel corso degli anni, è diventato uno tra i più importanti del settore, attirando, ogni volta, un gran numero di visitatori, dai più esperti ai semplici estimatori. L’associazione “Amici delle Ortensie”, del resto, è nata proprio con la finalità di valorizzare e promuovere  i “vasi d’acqua” (significato del nome hydrangea) che hanno origini antichissime e lontane.

La volontà degli organizzatori è quella di contribuire ad una sua maggiore diffusione, sia attraverso un’ operazione di promozione diretta, sia attraverso contatti con associazioni analoghe, vivaisti specializzati, produttori e appassionati sparsi in Italia ed in altri Paesi. Dal 17 al 19 giugno, periodo di massima fioritura delle piante, a Bolsena le protagoniste assolute saranno le ortensie, che con varietà di ogni forma, dimensione e colore, dal bianco, al rosa, all’azzurro, offriranno un colpo d’occhio di mirabile suggestione. Saranno tre giorni di totale contatto con la natura, in un ambiente incontaminato e ricchissimo anche dal punto di vista artistico, storico-archeologico ed enogastronomico.

In tutto il centro storico, infatti, sarà dato ampio spazio a mostre pittoriche e degustazioni di prodotti tipici, con appositi itinerari enogastronomici, in un percorso di sapori imperdibili tra le molteplici specialità del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.