18.7 C
Viterbo
martedì 15 Giugno 2021

Coldiretti: «Grazie ad Anacli per l’attività realizzata a favore degli allevatori»

MONTALTO DI CASTRO – Successo e partecipazione per l’iniziativa di Anacli (Associazione nazionale degli allevatori delle razze bovine Charolaise e Limousine) che si è tenuta sabato scorso presso l’azienda Prato Grande delle sorelle Peruzzi a Montalto di Castro. «Come Coldiretti Viterbo –  ha detto il presidente Mauro Pacifici – siamo stati davvero onorati di poter essere partner di un evento nazionale che ha registrato presenze da molte regioni d’Italia . La nostra organizzazione annovera molti degli oltre 1700 allevatori di charolaise presenti nel Lazio e tanti di questi tutti hanno voluto essere presenti nello stupendo contesto dell’impresa Prato Grande». Dal lontano 1985, Anacli ha iniziato la propria attività importante e determinante per lo sviluppo dell’allevamento di queste razze. A moderare i lavori è stato il presidente di Anacli, Roberto Nocentini che, con il direttore Emanuele Villa, ha provveduto a fare il quadro delle attività e dei programmi svolti e da realizzare.

Ai lavori hanno portato il proprio contributo il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi, che ha ringraziato Coldiretti per l’invito e per il grande lavoro che sta facendo insieme e in sinergia con le istituzioni e gli enti locali, il sindaco di Montalto Caci, che ha avuto modo, tra l’altro, di sottolineare il lavoro svolto per la valorizzazione delle produzioni enogastronomiche viterbesi a Bruxelles, dove sono state valorizzate di recente proprio insieme all’organizzazione agricola diretta da Andrea Renna. In sala anche il sindaco di Marta, i n rappresentanza del consigliere regionale Riccardo Valentini. Presenti, tra gli altri, anche Carlo Giorgi, presidente del Consorzio di Difesa della Regione Lazio con il direttore Luca Bacchi, Azeglio Marsicola, presidente di Aral (Associazione regionale allevatori), ed il vice presidente della stessa struttura, Luigi Pasqualetti, che ha sottolineato l’importanza dell’evento seguito in sala da oltre 100 allevatori. Stand dimostrativi oltre che del Condifesa anche del Consorzio di Agrario di Viterbo e Grosseto con i tecnici impegnati a dare supporto agli allevatori.

«Valorizzare il nostro territorio anche mediante degli allevamento particolari – ha tra l’altro detto il direttore di Coldiretti Viterbo, Andrea Renna – rappresenta uno dei pilastri delle nostre attività di “Campagna Amica”, il contesto aziendale di Prato Grande ha contributo a dare un tocco in più all’evento in termini di eleganza e pragmatismo. Come Coldiretti a Montalto, e nella maremma tutta, stiamo continuando l’azione di supporto alle imprese agricole e a giudicare dalle presenze e dall’invito raccolto dai nostri dirigenti e dai nostri soci credo siamo sulla strada giusta».

Grande soddisfazione per i contributi forniti da tecnici e veterinari per l’approfondimento tecnico che ha riguardato anche la nuova politica agricola comunitaria. Al termine della prima fase dei lavori, un buffet curato dalle imprese di Campagna Amica ed Agrimercato Tuscia, ha catalizzato l’attenzione di tutti i presenti e dato modo di far assaporare il meglio delle produzioni della Tuscia ai tanti ospiti provenienti da altre regioni. «Una giornata importante» hanno concluso Renna e Pacifici, che hanno ringraziato Antonella Peruzzi ed il suo staff per l’ottima organizzazione della riunione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie