Commerciante arrestato, si era allacciato abusivamente alla rete elettrica

0

TUSCANIA – I carabinieri di Viterbo hanno arrestato un commerciante del luogo per essersi allacciato abusivamente alla rete elettrica dell’Enel e fornire così energia al proprio esercizio commerciale di autoricambi.

Secondo le indagini l’uomo avrebbe creato un danno stimato di circa 6mila euro. Ma non solo: questo collegamento era pericoloso perché violava le prescrizioni sulle manipolazioni dell’impianto ad alto voltaggio, senza essere in possesso dei requisiti. I carabinieri intervenuti lo hanno trovato in flagranza di reato, con il collegamento abusivo in azione per appropriarsi indebitamente dell’energia elettrica.