2.2 C
Lazio

Comune e scuola insieme per il “Supporto alunni stranieri ed intercultura”

L'assessore alla cultura Eleonora Sacconi
L’assessore alla cultura Eleonora Sacconi

MONTALTO DI CASTRO – È iniziato il 3 novembre il progetto “Supporto alunni stranieri e intercultura” al fine di rispondere alle esigenze dei bisogni studenteschi e della comunità locale. Con una delibera di giunta, il Comune di Montalto ha accolto la richiesta dell’istituto comprensivo statale di Montalto elargendo la somma di 32mila euro per l’anno 2014/2015. La gestione è stata affidata ad esperti esterni specializzati, selezionati attraverso un bando che si è svolto alla fine di ottobre. Ad accogliere i ragazzi nella biblioteca comunale, lunedì scorso c’erano il sindaco Sergio Caci, l’assessore alla cultura Eleonora Sacconi e la referente del progetto prof. Daniela Stefani.

Da molto tempo l’amministrazione comunale e l’Istituto Comprensivo di Montalto di Castro si impegnano nel lavoro di integrazione degli alunni stranieri, impartendo un’educazione interculturale basata sulla solidarietà e sul rispetto reciproco. L’offerta è stata ampliata da due anni, dando la possibilità a tutti gli studenti che hanno difficoltà a svolgere i compiti da soli e di frequentare i corsi pomeridiani. In questo modo tutti hanno l’opportunità di essere seguiti gratuitamente da personale specializzato, in locali adatti e dotati dei più aggiornati supporti tecnologici.

Il progetto si sviluppa nell’arco della mattina nelle scuole dell’infanzia e primaria, in compresenza con le insegnanti. Per le classi quarta e quinta della primaria e per la scuola secondaria di primo grado, invece, l’attività viene svolta di pomeriggio all’interno dei locali della biblioteca comunale di Montalto e in quelli della scuola di Pescia Romana.

L’attività di questi due anni ha aiutato anche le famiglie e senza dover sostenere alcuna spesa, hanno comunque la sicurezza che i propri figli siano seguiti adeguatamente.

Il progetto, che da sempre ha dato risultati considerevoli, riduce le difficoltà riscontrate dagli alunni provenienti da paesi stranieri e facilitandone l’integrazione all’interno della classe.

«Gli alunni stranieri oltre ad avere bisogno di aiuto nella comprensione della lingua italiana – afferma l’assessore Eleonora Sacconi – rappresentano per il nostro paese una immensa ricchezza che porta ad uno sviluppo culturale variegato della nostra società scolastica. Il diritto allo studio va garantito in tutte le forme a tutti gli studenti frequentanti la scuola e per questo sono fiera di poter essere di aiuto per l’inserimento degli stessi. Integrazione è diventata ormai sinonimo di accoglienza e apertura – conclude Sacconi – quindi di questo progetto ne usufruiscono ormai non solo i ragazzi stranieri ma anche i ragazzi italiani che hanno percepito il progetto come gruppo di studio innovativo».

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie