Con “I buoni frutti della buona terra” torna a Viterbo lo Slow Food Village

Sabato 22 e domenica 23 ottobre a Valle Faul

Pubblicità

Slow Food Viterbo e Tuscia, con la collaborazione di Slow Food Lazio e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Viterbo, organizza il 22 e 23 ottobre a Viterbo (Valle Faul) la 10a edizione dello “Slow Food Village”.

La manifestazione quest’anno, intitolata “I buoni frutti della buona terra”, prevede due giornata di condivisione e scambio di esperienze sul tema dell’agricoltura sociale affinché sia l’artefice sostenibile di un cibo buono, pulito e giusto per tutti e si creaino i presupposti per avviare rete Slow Food dell’agricoltura sociale. Inoltre l’iniziativa dedicherà un’attenzione specifica all’agricoltura biologica lanciando la prima edizione della fiera-mercato “Tuscia in Bio”, preceduta dal convegno su biodistretti e agroecologia il 21 ottobre.

Come di consueto allo Slow Food Village non mancheranno tante iniziative enogastronomiche tra cui show cooking,laboratori del gusto, incontri e dibatti sui temi del cibo, dell’agricoltura e sociali, lotta allo spreco
alimentare e un’area didattica per i bambini. Lo Slow Food Village è inserito nell’Almanacco degli investimenti culturali del Comune di Viterbo.

Oltre all’amministrazione comunale hanno dato il loro patrocinio: Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Camera di Commercio Rieti-Viterbo, Università degli studi della Tuscia, Arsial, Confartigianato Viterbo, Confcooperative Lazio Nord, CNA Viterbo e Civitavecchia, Coldiretti Viterbo.

Ultime

A Canepina un incontro sulle truffe agli anziani e sul rapporto social-minori

“Stop truffe agli anziani” e “Social e minori: rischi,...

Sorpreso a spacciare droga, 18enne arrestato dai carabinieri

Nella serata del 3 febbraio, i carabinieri della Compagnia...

Il ladro di offerte religiose fermato a Canino

I carabinieri della stazione di Canino hanno identificato e...