4.6 C
Viterbo
sabato 17 Aprile 2021

«Con internet imprese e giovani hanno opportunità da cogliere al volo»

IMGFrancescoCarusoPlateaVITERBO – Digital strategist, Digital marketing manager, Digital analist, Content manager. Sono le nuove professioni che nel breve periodo avranno un boom esponenziale considerando la diffusione di internet prevista nel 2020, quando praticamente l’intera popolazione mondiale avrà un accesso a internet, offrendo nuovi scenari sociali, culturali ed economici.

Sulle occasioni derivanti in termini occupazionali e imprenditoriali dallo sviluppo delle nuove tecnologie si sono confrontati venerdì scorso studenti, docenti e operatori economici durante l’incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Viterbo intitolato “Digital: Business &Job. Servizi e alle imprese e opportunità per i giovani”.

Al centro del dibattito l’esigenza di avviare un dialogo comune tra imprese e scuole su aspetti condivisi, quali possono essere appunto le nuove tecnologie digitali, considerando da una parte l’evidente ritardo delle imprese locali a utilizzare internet a scopi commerciali, dall’altro la grande familiarità dei giovani nell’uso quotidiano di strumenti come social network, chat, tablet e motori di ricerca.

«Avviare un’impresa oggi – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – è certamente più complesso che un tempo e il perdurare della crisi ha ridotto ulteriormente le possibilità ai giovani di entrare nel mondo del lavoro, soprattutto per chi punta al  cosiddetto posto fisso. E allora chiedo ai giovani di gettare il cuore oltre l’ostacolo e di puntare sull’autoimprenditorialità con questa  nuova consapevolezza che oggi rappresenta un valore aggiunto: essere figli di una cultura digitale. Perché al di là del lavoro che faranno, artigiani o manager, commercianti o agricoltori il loro smartphone diverrà la porta della loro azienda. Così come agli imprenditori rivolgo l’invito a fare questo salto culturale, magari facendosi aiutare proprio da collaboratori giovani. Di sicuro ne avrà giovamento la loro azienda».

Sulla stessa lunghezza d’onda si esprime Federica Ghitarrari, dirigente dell’Ente camerale:  «Secondo gli ultimi dati dell’Indagine Excelsior i bisogni occupazionali nella Tuscia nel terzo trimestre sono ancora con il segno meno. Lo stesso rapporto annuale del Censis ci dice come il lavoro sia il problema sociale più avvertito dalle famiglie italiane, ed i giovani sono la fascia più colpita dalle difficoltà di accesso e di conseguenza dalla disoccupazione. Una via di uscita, però, s’intravede già da oggi nel campo delle competenze digitali e delle nuove tipologie, che possono rappresentare anche uno stimolo all’autoimprenditorialità, considerando che il 38% dei giovani italiani sarebbero disponibili a mettersi in proprio, a fronte di una media europea del 22%».

Davide Rossi e Francesco Caruso, i due consulenti web in questi mesi attivi alla Camera di Commercio di Viterbo nell’ambito del progetto “Eccellenze in digitale”, su questi temi hanno le idee molto chiare.

«Il mondo sta cambiando – sostiene  Davide – il digitale può essere fin da subito lo strumento principale in grado di creare occupazione giovanile e di dare una spinta notevole all’economia. I giovani attraverso le nuove professioni legate al web saranno coloro che rimuoveranno il blocco culturale legato alla digitalizzazione. Infatti il 40% delle piccole medie imprese italiane percepisce internet come inutile per la propria attività. Basta rimboccarsi le maniche e diffondere il messaggio dell’importanza di questi nuovi strumenti sul fatturato delle aziende».

«In tal senso – aggiunge Francesco – si colloca il programma di Eccellenze in Digitale, nato dalla collaborazione tra Google e Unioncamere. 107 borsisti, divisi sul territorio italiano in 52 Camere di Commercio, sono stati incaricati di aiutare le piccole e medie imprese specializzate in produzione di eccellenza del made in italy  a iniziare un percorso di digitalizzazione, attraverso attività di promozione on line ed e-commerce. Nell’analisi che abbiamo svolto nelle scorse settimane tra le aziende della Tuscia dei settori agroalimentare e arredo casa si evince un basso grado di digitalizzazione. Il nostro compito è proprio quello di orientare le imprese seguendo un programma personalizzato e tagliato a misura delle esigenze degli imprenditori, oltre ad aver programmato un percorso formativo gratuito che partirà nel mese di gennaio».

A supportare il collegamento tra scuola e imprese è il CeFAS, Azienda speciale della Camera di Commercio specializzata nella formazione, da tempo impegnato in prima linea nell’ambito dei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro, un metodo di apprendimento che permette agli studenti di realizzare un percorso nel quale si integrano attività formative di aula e laboratorio con esperienze svolte in contesti lavorativi e imprenditoriali.

«Complessivamente nel 2014 sono stati 1.947 gli studenti coinvolti nelle nostre attività – spiega Stefano Gasbarra, vicedirettore del CeFAS – tra seminari informativi, stage internazionali e JobDay, che consiste nella singolare esperienza di un giorno di lavoro al fianco di un imprenditore.  Sono momenti speciali per i giovani e spesso rappresentano la prima occasione di contatto con il mondo del lavoro. Per questo prevediamo incontri finalizzati ad acquisire e prendere coscienza delle loro competenze tecniche e trasversali spendibili nel mondo del lavoro.

Nel 2014 hanno partecipato ai diversi progetti attivati dal CeFAS gli Istituti Leonardo da Vinci, Santa Rosa e Orioli di Viterbo, Midossi di Vignanello, Besta di Orte, Agosti di Bagnoregio, Colasanti di Civita Castellana. Nel 2015, così  come sollecitato da numerosi studenti e docenti, la Camera di Commercio amplierà le attività rivolte all’integrazione tra il mondo della scuola e imprese elevando la presenza del numero di scuole  e di studenti attraverso un  articolato programma che prevede incontri seminariali per la creazione, il decollo, lo sviluppo e la sostenibilità dell’autoimprenditorialità. Inoltre proseguirà l’attività dello Sportello camerale per l’Imprenditoria giovanile, nell’ambito del programma Garanzia Giovani, che mira a diffondere l’acceso ai fondi  europei.

 

Per ulteriori informazioni:

Per le imprese Eccellenze digitali –  tel. 329.1919267, rossi.vt.camcom@eccellenzeindigitale.it; tel. 338.6288335 – caruso.vt.camcom@eccellenzeindigitale.it – www.vt.camcom.it

Per i giovani Sportello della Camera di Commercio di Viterbo per l’imprenditoria giovanile, CeFAS, viale Trieste n. 127, tel. 0761.324196, impresa@cefas.org – www.cefas.org.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie