1.4 C
Lazio

Approvata in Consiglio regionale legge fauna selvatica

Enrico Panunzi
Enrico Panunzi

REGIONE – Con 31 voti favorevoli e 6 contrari il consiglio regionale del Lazio ha dato il via libera alla legge per la pianificazione e regolamentazione dell’attività faunistica e venatoria. Si tratta di un corpus organico, atteso peraltro da parecchio tempo, che mette ordine in una materia delicata, oggetto di diverse sensibilità: già il fatto che si sia trovata un’ampia maggioranza significa che abbiamo prodotto una buona legge. Sono stati disciplinati, per citare alcune disposizioni, i sistemi di intervento sul controllo degli animali, la vendita delle carni, la prevenzione e il risarcimento dei danni, inclusi quelli da attività venatoria. Sono previste inoltre attività di studio, di ricerca e di monitoraggio.

“Siamo di fronte, a mio parere, ad una normativa equa – spiega Enrico Panunzi, Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio – visto che, ad esempio, accanto agli obiettivi di conservazione della fauna selvatica sono previsti indennizzi per gli agricoltori che subiscono danni.

——————————————————————————————–

Daniele Sabatini
Daniele Sabatini

“La legge sulla fauna selvatica approvata dal Consiglio regionale  – ha detto Daniele Sabatini, capogruppo Ncd della Regione Lazio – dà le risposte che gli agricoltori del Lazio aspettavano da tempo. Per la prima volta si va oltre l’aspetto risarcitorio e si mettono in campo misure di prevenzione efficaci come la realizzazione e la manutenzione degli impianti di recinzione e gli interventi sul piano del foraggiamento dissuasivo e delle coltivazioni a perdere. Sono stati introdotti elementi importanti che fanno di questa normativa un passo in avanti in un settore che necessitava di una maggiore regolamentazione, guardando alla tutela dei tanti coltivatori che periodicamente devono affrontare i danni da fauna selvatica senza però mettere a rischio le specie coinvolte. Abbiamo dato il nostro contributo per arrivare all’approvazione di un testo che assicurasse risposte concrete ai bisogni delle imprese agricole e fosse il più condiviso possibile, obiettivo che può dirsi raggiunto”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie