Consegnate 7mila mascherine alla cittadinanza

Dopo Pasqua inizia la seconda fase sulla distribuzione dei dispositivi di protezione individuale. Da mercoledì 15 aprile partirà invece la consegna dei "Buoni Spesa alimentari" e dei "Buoni Spesa farmaci"

0

MONTALTO DI CASTRO – L’amministrazione comunale ha terminato il primo step per quanto riguarda la consegna delle mascherine, in parte realizzate dai cittadini di Montalto di Castro e Pescia Romana e in parte acquistate dal Comune e dalla Prociv Arci Vulci I.

L’impegno svolto dal settore Servizi Sociali e Protezione civile del comune ha portato al momento la distribuzione di 7.000 mascherine che sono state consegnate alle persone anziane, agli operatori commerciali, ai disabili e ai soggetti più deboli, attraverso il gruppo comunale di Protezione civile, la Prociv Arci Vulci, la Confraternita di Misericordia “Fratres Maremma” di Montalto di Castro, l’Arciconfraternita di Misericordia di Pescia Romana e i gruppi Fratres e Avis.

Il secondo step partirà dalla prossima settimana, in cui l’amministrazione comunale distribuirà a domicilio, sempre attraverso le associazioni di volontariato, una mascherina per ogni residente del comune di Montalto di Castro.

Nel frattempo continua l’iniziativa S.O.S. Spesa nelle attività alimentari che hanno aderito al progetto. La generosità della cittadinanza ha portato come risultato la consegna di 97 pacchi alimentari, 27 pacchi di cancelleria e 20 pacchi di carne, distribuiti nel territorio alle persone in difficoltà.

L’amministrazione comunale, invece, da mercoledì 15 aprile inizierà la consegna dei “Buoni Spesa alimentari” e dei “Buoni Spesa farmaci” che riguardano il contributo della solidarietà attraverso fondi del Governo, della Regione, raddoppiati dal Comune. Attualmente sono pervenute 171 domande e il bando è ancora aperto.

“Ringrazio della grande disponibilità le Protezioni civili – dichiara il vicesindaco Luca Benni – in particolare la Prociv Arci Vulci I che ha messo a disposizione la propria logistica per il coordinamento delle varie iniziative di volontariato, le Arciconfraternite di Montalto e Pescia, la Fratres, l’Avis, l’Ares 118, le forze dell’ordine, i parroci delle due parrocchie del territorio e le volontarie e i volontari di Montalto e Pescia Romana che, con il gruppo dei ragazzi, stanno facendo un lavoro straordinario ed encomiabile.

Rivolgo a tutti i cittadini e a tutto il Consiglio comunale i migliori auguri di una serena e pacifica Pasqua, da passare con i propri cari nella speranza che il calore familiare attenui questa situazione emergenziale che stiamo vivendo”.