11.1 C
Lazio

Consiglio di Stato: «Non può ottenere la cittadinanza chi dimostra di non avere un reddito adeguato»

passaporto_webPer diventare cittadino italiano occorre dimostrare di essere stati, e di essere al momento della richiesta, economicamente indipendenti. È questo l’elemento novità che il Consiglio di Stato, con la sentenza n.60 del 14 gennaio 2015, ha introdotto nel procedimento di rilascio della cittadinanza italiana.

Infatti, secondo la legge numero 91 del 05.02.1992, articolo 9, il Presidente della Repubblica può concedere la cittadinanza italiana solamente dopo che lo straniero (non comunitario) abbia risieduto legalmente nel nostro territorio nazionale per dieci anni. Ma il Consiglio di Stato ha però stabilito che “la lunga durata della residenza sia solo il requisito di base, ossia una condicio sine qua non, che non esonera dall’accertamento di ulteriori condizioni valutabili discrezionalmente, fra le quali l’effettivo e proficuo inserimento del soggetto nella comunità nazionale e l’autosufficienza economica”.

Per questa ragione un cittadino pakistano si è visto respingere la domanda di cittadinanza italiana sia dal Tar che dal Consiglio di Stato non avendo dimostrato di poter “mantenere adeguatamente e continuativamente sé e la famiglia senza gravare sulla comunità nazionale”.

Ciò non significa che questo straniero ha perduto la possibilità di divenire italiano; dovrà, però, dimostrare di avere una situazione reddituale che garantisca la sua stabilità economica.

Restano ferme tutte le altre ipotesi in cui la cittadinanza italiana può essere concessa, tra le quali rientrano i casi di cittadini di uno Stato della Comunità Europea che risieda in Italia da almeno cinque anni; lo straniero maggiorenne adottato da un cittadino italiano che risieda in Italia per almeno cinque anni dall’adozione; oppure lo straniero figlio di genitori che sono stati cittadini italiani per nascita che vi risieda da almeno tre anni.

LEGGI ANCHE  Droga in casa, arrestato commerciante a Montalto

Avvocato Marco Fedele

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Premiati i vincitori del concorso "Presepe in famiglia" e "Natale a Tarquinia, sfida alla creatività"