Conte: “Dal 25 maggio apriamo palestre e piscine, dal 15 giugno anche cinema e teatri”

Il presidente del Consiglio ha illustrato il prossimo decreto. Da lunedì riapriranno negozi di vendita al dettaglio e tutte le attività legate alla cura della persona. Al via anche ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie, così anche gli stabilimenti balneari

0

ROMA – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha tenuto questa sera una conferenza stampa illustrando le prossime misure che entreranno in vigore da lunedì 18 maggio.

Per quanto riguarda gli spostamenti, dal 18 maggio niente più autocertificazione per spostarsi nella propria regione. “Riprende anche la vita sociale e gli incontri con gli amici – ha detto Conte – ma rimane il divieto di uscire di casa per quelle persone che abbiano sintomi e siano positive al virus. In questa fase bisognerà comunque rispettare la distanza di un metro e di portare con sè sempre la mascherine, che va indossata nei luoghi chiusi o all’aperto in quelle circostanze in cui non si riesca a rispettare il distanziamento sociale.

Da una regione all’altra – ha aggiunto Conte – ci si può spostare solo come illustrato nei precedenti decreti, ovvero in caso comprovate esigenze lavorative, motivi di salute. Il decreto sarà in vigore fino al 3 giugno. Se i dati saranno incoraggianti potremmo muoverci in tutta Italia senza limitazioni. Sempre dal 3 giugno ci si potrà spostare negli Stati dell’Unione Europea, questo anche per incentivare la ripresa del turismo”.

Conte poi ha spiegato le aperture delle attività commerciali: “Da lunedì 18 maggio riapriranno i negozi di vendita al dettaglio e tutte le attività legate alla cura della persona. Riapriranno anche ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie, così anche gli stabilimenti balneari. Si potranno altresì svolgere le celebrazioni liturgiche, ovviamente rispettando le misure anti-contagio”.

Il presidente del Consiglio è poi passato alle attività sportive: “Riprendono anche gli allenamenti di sport di squadra. Dal 25 maggio abbiamo invece riprogrammato la riapertura di palestre, piscine e centri sportivi. Dal 15 giugno apriranno le porte teatri e cinema, ma le regioni saranno sempre libere di ampliare queste misure o restringerle”.

“Non ci possiamo permettere di fermarci – ha concluso Conte – dobbiamo correre per rilanciare il Paese. Ci dedicheremo al decreto sulle semplificazioni: l’obiettivo è quello di rendere più rapidi e trasparenti alcuni procedimenti amministrativi. Subito dopo inizieremo a programmare interventi di più ampio respiro. Una italia più verde, digitale e inclusiva”.

IL RILANCIO – Conferenza stampa del Presidente Giuseppe Conte

🔴IL RILANCIO – Conferenza stampa del Presidente Giuseppe Conte

Pubblicato da EtruriaOggi su Sabato 16 maggio 2020