1.3 C
Viterbo
martedì 30 Novembre 2021

Dalla raccolta dell’uva al calice di vino scoprendo il rapporto tra etruschi e il nettare di Bacco

Un viaggio alla scoperta del vino, dalla raccolta dell’uva al calice, di sapori e del rapporto tra gli etruschi e il nettare di Bacco. Vendemmia Etrusca(ia) è l’iniziativa organizzata dalla guida turistica Claudia Moroni, dal ristorante Arcadia e dall’azienda Etruscaia (nell’ambito degli eventi promossi con il progetto WeTarquinia) che, il 18 settembre, aprirà le porte della tenuta per far scoprire i segreti della raccolta in vigna e il profondo legame tra gli etruschi e la vite.

“Sarà un vero e proprio tour esperienziale – affermano gli organizzatori -. Si partirà dalla raccolta dell’uva, per poi apprendere alcune terminologie specifiche riguardanti la vendemmia e proseguire con la pigiatura e l’assaggio del mosto. Il tutto accompagnati dalla voce della guida turistica Claudia Moroni che, in un racconto itinerante, farà conoscere il legame tra gli Etruschi e il vino: dalla coltivazione della vite fino al consumo che ne veniva fatto nella loro società e alle rotte commerciali marittime attraverso cui il nettare di Bacco si è diffuso nei Paesi affacciati sul Mediterraneo. Ad arricchire di sapori il pomeriggio l’aperibox preparato dal ristorante Arcadia”.

Il punto di ritrovo per raggiungere l’azienda Etruscaia sarà, alle ore 16,30, la Barriera San Giusto, ingresso principale al centro storico di Tarquinia. Occorre essere automuniti ed è consigliabile indossare vestiti e scarpe comodi e portare uno spray antizanzare. La visita si farà se sarà raggiunta la quota minima di 15 partecipanti. Per avere informazioni o prenotarsi è possibile chiamare il numero di telefono 347 6920574.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie