Disagi trasporto pubblico, il sindaco scrive a Cotral e Regione

"Se Cotral e Regione Lazio non sono in grado di gestire il trasporto pubblico per i nostri studenti, lo dicano che ci organizzeremo"

0

MONTALTO DI CASTRO – “Se Cotral e Regione Lazio non sono in grado di gestire il trasporto pubblico per i nostri studenti, lo dicano che ci organizzeremo per garantire un servizio così importante per i ragazzi”. Lo afferma il sindaco Sergio Caci a seguito delle lamentele a una settimana dall’inizio dell’anno scolastico. Il primo cittadino ha inviato una lettera al Presidente Cotral Amalia Colaceci, all’assessore regionale alle Politiche del Territorio e Mobilità Michele Civita e per conoscenza al Presidente Zingaretti e al Presidente della Provincia di Viterbo Pietro Nocchi.

“Fotocopia dello scorso anno – aggiunge il primo cittadino – che ricalca gli stessi disagi dovuti a corse soppresse e pullman affollati. Gli studenti che si sono rivolti a me lamentano la mancanza di alcune corse in concomitanza o almeno vicine agli orari di entrata ed uscita delle scuole e il non adeguato numero di bus, rispetto al numero degli studenti che hanno acquistato il servizio tramite un abbonamento annuale pagato in anticipo». «Riconosco che l’azienda di trasporto – continua il sindaco nella missiva – ha fatto un notevole sforzo per il rinnovo del parco macchine ma se non aumenta il loro numero e quello degli autisti, tale sforzo è vanificato dall’atteggiamento di questo inizio anno scolastico. Mi chiedo se risponde al vero che le frequenze degli autobus in partenza da Montalto di Castro per Viterbo, Tarquinia o Civitavecchia, spesso non corrispondono agli orari di entrata e uscita degli istituti scolastici.

Sergio Caci

E se è vero che molti studenti, sopratutto sulla tratta Montalto di Castro-Tarquinia e ritorno, sono costretti a viaggiare in piedi perché il servizio offerto non è adeguato al numero degli studenti. A tal proposito ricordo che il passaggio su rete autostradale non prevede che ci siano persone in piedi sull’autobus. Pertanto – conclude il sindaco nella lettera – Vi esorto a verificare bene la situazione su questa tratta, al fine di garantire ai nostri studenti un viaggio in tutta sicurezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.