Falsi ciechi scoperti dai carabinieri

0

VITERBO – Falsi ciechi scoperti e denunciati dai carabinieri del Nas di Viterbo. Sono due fratelli pensionati, di 59 e 66 anni della provincia di Rieti, che da oltre 12 anni simulavano uno stato di cecità assoluta che gli permetteva di percepire dall’Inps, oltre alla pensione di anzianità, una indennità di accompagnamento di circa 870 euro mensili ciascuno. I filmati dei carabinieri hanno dimostrato che i due falsi ciechi eseguivano le proprie attività quotidiane senza difficoltà alcuna. A passeggio da soli, con fare spedito, per le vie del paese, osservando cose e persone e, in una occasione, trasportando una carriola di legna. Dal 2002 i due fratelli hanno truffato il servizio sanitario nazionale e l’Inps per un importo di oltre 100mila euro, che i carabinieri sono riusciti a recuperare completamente, eseguendo, nei giorni scorsi, un decreto di sequestro preventivo – emesso dal tribunale di Rieti – su conti correnti, titoli e obbligazioni intestati agli anziani truffatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.