Fermate cinque rom con arnesi da scasso, una era ricercata

ORTE – I carabinieri della stazione di Orte, nel corso di un servizio perlustrativo di controllo del territorio nella periferia dell’abitato, hanno fermato 5 donne che, a bordo di una autovettura, si aggiravano nei pressi di alcune palazzine.

Nel corso del controllo è emerso che una di loro era ricercata dal 2018 a seguito di mandato di arresto per scontare una pena di 10 mesi per dei furti effettuati nel 2016 in provincia di Torino. Immediatamente la donna è stata tratta in arresto. I carabinieri, con il supporto della Polfer di Orte, hanno perquisito anche le altre 4 donne, tutte provenienti dal campo nomadi di via di Salone.

Sono stati trovati nascosti tra gli indumenti e nelle loro borse molti arnesi da scasso, tra i quali un cacciavite, uno scalpello, un coltello oltre a numerose chiavi inglesi e brugole nonché 500 euro in contanti.

Tutto il materiale è stato quindi sequestrato. La ricercata, dopo essere stata condotta in caserma è stata tradotta nel carcere femminile di Civitavecchia, mentre le altre 4 donne sono state denunciate per possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Anche l’auto, sprovvista di assicurazione, è stata sequestrata e la donna alla guida denunciata perché non ha mai conseguito la patente. Un’autovettura simile era già stata segnalata aggirarsi nelle frazioni di Viterbo nei giorni scorsi, che aveva allarmato i residenti come testimoniano alcuni avvisi ritrovati in strada. I carabinieri invitano sempre a contattare il 112 per le segnalazioni di movimenti sospetti. 

Ultime

Luca Mocchegiani Carpano apre il ciclo di incontri “Tra terra e mare”

 Le strutture portuali di epoca romana di Testaccio, dal...

Donna rischia di annegare a Spinicci. Salvata dall’Ispettore di Polizia Locale Paolo Monti

Nel tardo pomeriggio del 29 giugno, sul litorale tarquiniese,...

A Vulci ripartono le campagne di scavo

Su concessione del Ministero della Cultura, al parco archeologico...

Presentati i risultati degli scavi a Falerii Novi

Il 24 giugno scorso si è conclusa felicemente la...