Fiera a Tarquinia: ambulanti abusivi tentano estorsione, fermati dai carabinieri

0

TARQUINIA – Centinaia di articoli sequestrati e quattro persone fermate alla Mostra Mercato delle macchie agricole a Tarquinia lido. Tre ambulanti abusivi, tutti della provincia di Napoli, sono stati inseguiti e raggiunti dai carabinieri che in più occasioni avrebbero tentato di estorcere denaro ai visitatori al parcheggio della fiera. Una donna, scesa dall’auto, è stata avvicinata da uno di questi che le avrebbe detto: “Se non compri le calze sono guai per la tua macchina”. Costretta ad acquistare, per timore di ritrovare l’autovettura danneggiata, la donna ha poi segnalato il fatto alle forze dell’ordine. Sabato 2 maggio l’intervento dei carabinieri nel parcheggio della manifestazione: i tre napoletani, con precedenti penali, hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati e trasportati in caserma. Per loro è scattata una sanzione amministrativa di 5mila euro e il sequestro della merce. Mentre sono finiti nel mirino degli agenti del commissariato di Tarquinia, della Polizia locale e della Guardia di finanza altri venditori ambulanti abusivi ai quali è stata sequestrata tutta la mercanzia. Tra le migliaia di persone che hanno affollato le strade del lido, è stata anche fermata dai carabinieri una rom di 17 anni che insistentemente chiedeva l’elemosina alle persone anziane. Dai controlli, la ragazzina è risultata avere precedenti per furto. Nella sua borsa i militari hanno rinvenuto oltre 500 euro in contanti, tra banconote e monete.

ALTRE NOTIZIE  Emergenza Covid-19, al via le donazioni per le famiglie in difficoltà