Followers

0
27 maggio 2018
Domenica della Santissima Trinità – Anno B
+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 28,16-20)
In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».
FOLLOWERS
L’imperativo «Fate discepoli» se dovessi tradurlo in cultura digitale diventerebbe: «fate followers». “Diventare discepoli” significa, infatti, iniziare a seguire qualcuno, incuriosirsi del suo pensiero, lasciarsi cambiare la visione del mondo. Gesù cerca followers perché «tutto ciò che ha comandato» porti frutto e cambi l’universo. Chi già Lo segue, come gli undici, come me, come te è la sua scelta pubblicitaria. E se ti viene da dire “beh, forse per questo non hai tutti ‘sti followers”, lascia che il tuo senso di responsabilità venga coinvolto dalla bellezza che altri sperimentino la potenza e la gioia della comunione con Lui, e seguilo ancora più convintamente. Per primo/a tu riceverai il dono immenso della pace perché diverrai complice di ciò che accade tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo: esattamente ciò che governa il mondo.
Se ci rifletti bene poi, c’è anche una splendida notizia nelle parole di Gesù ai suoi followers: “Io sono con voi ogni giorno”! Ti sta dicendo “andiamo”, INSIEME, a far conoscere a tutti la realtà di un Dio che vuole incontrarti, conoscerti e farsi conoscere, diventare tuo amico, entrare sempre più in confidenza con te e condividere ogni esperienza e progetto, per riuscire a realizzarlo al meglio e nel modo giusto, con buona volontà e senza barare o ricorrere a furbizie, menzogne e disonestà.
Il potere di Dio in cielo e sulla terra non è la “raccomandazione” ma la presenza, l’aiuto, il credere in te e nelle tue buone capacità, che Egli ti ha donato con la vita. Lasciati guidare da Lui che conosce bene la strada, fidati e credigli quando ti dice che il rispetto, l’impegno, la costanza e l’onestà ripagano sempre, anche se non sembra. Quello della disonestà, della corruzione, e dell’approfittarsi dei deboli o sei buoni è un falso potere e conduce sempre alla rovina. Davanti a te hai solo due vie, non esistono vie di mezzo. Ora sta a te capire e scegliere.
Buona domenica della Trinità, dPaolo e dRossano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.