18.7 C
Viterbo
martedì 15 Giugno 2021

Furti a Viterbo: fermata una minore, denunciata anche la madre

VITERBO – Una bambina di dodici anni, dell’est europeo, è stata bloccata dalla Polizia di Stato della questura di Viterbo per dei furti compiuti nei centri commerciali. I fatti risalgono a gennaio scorso quando la minore, dopo aver caricato un carrello di prodotti cosmetici per l’importo di  4mila euro, avrebbe tentato di eludere il sistema antitaccheggio del punto vendita. Immediatamente intercettata, è stata fermata dalla Polizia di Stato e condotta in questura dove, non essendo la bambina imputabile per la sua giovane età, gli agenti hanno redatto una relazione al tribunale dei minori di Roma con l’affidamento ad una casa famiglia. Ma la ragazzina è fuggita dalla struttura e nel mese di marzo, la stessa minorenne, è stata di nuovo bloccata mentre tentava di sottrarre, con le stesse modalità, alcuni prodotti da un centro commerciale cittadino.

La squadra mobile di Viterbo, dopo accurati controlli, ha accertato che la ragazzina aveva compiuto diversi furti, oltre che a Viterbo nel 2014, anche in altre località del centro Italia. Ulteriori accertamenti, eseguiti anche nei contatti telefonici della minore, hanno permesso di scoprire che tutte le volte la 12enne si allontanava dalle case famiglie alle quali era stata affidata, manteneva stretti e costanti contatti con la madre.

Gli uomini della squadra mobile di Viterbo hanno ulteriormente scoperto la complicità della figura materna negli episodi di furto. La 42enne è stata dunque denunciata per abbandono di minori e concorso in furto aggravato.

Altre notizie