11.1 C
Lazio

Gli etruschi in vista dell’Expò 2015

MONTALTO DI CATRO – Questa mattina il sindaco Sergio Caci ha partecipato all’incontro che si è svolto ad Orvieto sulla promozione dei territori dell’Etruria meridionale in vista dell’expo 2015. Alla riunione hanno preso parte anche i sindaci dei comuni di Viterbo, Orvieto, Chiusi, Tarquinia, Cerveteri e Grosseto. Presente anche la dott.ssa  Viganti della direzione generale del Mibac e il soprintendente per i beni archeologici dell’Etruria meridionale, dott.ssa Alfonsina Russo. Durante l’incontro, propedeutico all’organizzazione dello spazio dedicato agli Etruschi all’interno dell’Expò 2015,  c’è stato un confronto su come e cosa organizzare al fine di non perdere l’occasione che viene proposta ai territori dal Ministero per i Beni Culturali e Turismo: quella di essere presenti all’interno di questa grande vetrina mondiale usufruendo degli spazi del Ministero stesso.

«Quella di oggi – afferma il sindaco Sergio Caci – è stata la prima vera riunione organizzativa, che segue ad altre preparatorie avviate già dal luglio scorso. Tutti gli interventi di oggi sono stati interessantissimi e, sopratutto, Ministero e Soprintendenza hanno indicato le strade da seguire per concretizzare questo progetto nel più breve tempo possibile».

L’Expò, infatti, è ormai alle porte e i sindaci si sono dati appuntamento alla settimana prossima proprio per non perdere tempo prezioso. Tutti hanno indicato in Viterbo come comune capofila che, insieme ad Orvieto, aiuterà a coordinare la parte organizzativa.

«La sinergia fra i comuni presenti che abbracciano tre regioni diverse – conclude Caci – sarà l’arma vincente per proporre al mondo nel migliore dei modi gli etruschi e onorare i nostri antenati nell’anno a loro dedicato dal Ministro Franceschini».

LEGGI ANCHE  Rifiuti radioattivi, interviene il direttore del deposito nazionale (Sogin)
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Rifiuti radioattivi, interviene il direttore del deposito nazionale (Sogin)