Il gruppo comunale di Protezione civile ha spento 25 candeline

TARQUINIA – Il gruppo comunale di Protezione civile ha festeggiato i suoi 25 anni di attività. La cerimonia è avvenuta ieri nella sala consiliare del Comune, alla presenza dei volontari e del primo cittadino.

“Ricordo ancora il primo intervento all’inizio degli anni Novanta in un’abitazione del centro storico di Tarquinia, dopo lo scoppio di una bombola – ha detto il sindaco Mauro Mazzola -. È passato molto tempo e oggi la Protezione civile è un cardine del dispositivo di sicurezza. Abbiamo affrontato insieme diverse emergenze e notti insonni. Con esperienza e professionalità abbiamo sempre agito in modo eccellente”.

Il sindaco Mazzola e l’assessore Valeri

“Un ringraziamento va voi volontari  – ha aggiunto Mazzola – che siete la vera forza di questa istituzione. Ho sempre creduto nella Protezione civile e nel suo ruolo a servizio della comunità tarquiniese. Negli anni sono cambiati le persone, le sedi e i mezzi a disposizione, ma non è cambiata la voglia di fare e di essere un punto di riferimento nelle emergenze e un presidio del territorio”.

“Voi volontari costituite quella rete, quel collante necessario per la coesione tra persone. – ha affermato l’assessore Maria Elisa Valeri, che ha la delega alla Protezione Civile -. Voglio ringraziarvi per essere prima di tutto il cuore e poi le braccia della Protezione civile. Fate parte dell’Italia bella. Il vostro impegno è essenziale per la costruzione di un presente e un futuro migliore. Un Paese unito dalla rete della solidarietà, dove i cittadini avvertono il senso della responsabilità sociale, è un Paese più forte”.

Al termine sono stati consegnati degli attestati di merito ai volontari, a sottolineare ancora di più l’importanza che rivestono nell’ambito della Protezione civile e la gratitudine dell’amministrazione comunale e di tutta la città di Tarquinia. Alla cerimonia è stato poi proiettato un video, che ha riassunto le attività svolte in 25 anni.

Advertisement