16.9 C
Viterbo
domenica 16 Maggio 2021

Guardia costiera: sequestrati 4mila ricci di mare

I ricci di mare sequestrati dalla Guardia costiera di Civitavecchia
I ricci di mare sequestrati dalla Guardia costiera di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – La scorsa notte gli uomini della Guardia costiera di Civitavecchia hanno colto sul fatto due pescatori di frodo don circa 4mila esemplari di ricci di mare, pescati illegalmente davanti la costa di Santa Marinella. Il personale è intervenuto in località Pirgus sequestrando il pescato che stava per essere caricato a bordo di alcune autovetture destinato al commercio. Ai due pescatori sono stati elevati due verbali amministrativi per un ammontare di 4mila euro, oltre al sequestro di tutta l’attrezzatura da pesca.

Dal mese di ottobre, ad oggi, la Guardia costiera di Civitavecchia ha complessivamente operato il sequestro di quasi 25mila esemplari, elevando 12 verbali amministrativi per un totale  di 48mila euro.

La Capitaneria di porto di Civitavecchia fa sapere che “proseguirà con sempre maggior incisività su tale linea d’azione, con l’intento di debellare l’illecita attività, posta in essere, nella quasi totalità dei casi, da persone provenienti da altre regioni e che vengono a razziare le coste laziali”.

Con l’occasione rammenta che “la pesca sportiva dei ricci di mare è consentita in misura di 50 esemplari per ogni pescatore e senza l’ausilio di autorespiratori, in orari diurni, ovvero dall’alba al tramonto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie