Guerra agli abusivi, sequestri e denunce della Guardia di finanza

Blitz dei finanzieri sulle spiagge di Tarquinia e Montalto, sequestrati oltre mille capi di abbigliamento

MONTALTO DI CASTRO – Stretta della Guardia di finanza sui trafficanti di beni contraffatti. I militari della Compagnia di Tarquinia, coordinati dal Capitano Antonio Petti, hanno sequestrato oltre mille capi di abbigliamento, calzature e accessori per un valore complessivo di 40mila euro e denunciato sei extracomunitari all’autorità giudiziaria. I controlli hanno visto i finanzieri intervenire più volte lungo l’arenile del litorale viterbese, dove gli stranieri vendevano illegalmente la loro merce ai bagnanti sulla spiaggia.

Negli ultimi quindici giorni sono state dieci le operazioni portate a termine, anche mediante mirate attività investigative volte all’individuazione delle vie di comunicazione utilizzate dai trafficanti, al fine di tutelare gli operatori economici “regolari” dalla sleale e illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci contraffatte. Infatti l’obiettivo è anche quello di evitare che gli esercenti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente “svantaggiati” rispetto ai loro concorrenti che violano le norme tributarie e conseguono, pertanto, un ingiusto arricchimento.

La Guardia di finanza ricorda che l’acquisto di prodotti contraffatti da parte di privati consumatori è punito dalla Legge mediante l’applicazione di specifiche sanzioni amministrative ed è bene tenere in considerazione che i prodotti contraffatti, oltre a danneggiare l’economia “sana” per l’illecita concorrenza, possono essere anche potenzialmente pericolosi per la salute umana attesa la scarsa qualità dei materiali utilizzati per la loro fabbricazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.