9.6 C
Lazio

Il Comune avvia i progetti per i percettori del Reddito di cittadinanza

MONTALTO DI CASTRO – “Amiamo Montalto”, “San Sisto” e “Bibliotecando”. Sono i tre progetti al momento avviati dal Comune di Montalto di Castro per mettere in opera i percettori del Reddito di Cittadinanza.

L’amministrazione comunale, in coerenza con il decreto legge 22 ottobre 2019, ha previsto la realizzazione di iniziative attraverso due bandi indetti dal distretto sociosanitario VT2, con capofila Tarquinia. Il primo per la gestione dei progetti utili alla collettività (Puc) a titolarità dei Comuni, l’altro per implementare il servizio di segretariato sociale rivolto ai percettori del reddito di cittadinanza. La finalità dell’iniziativa è quella di portare un vantaggio alla comunità tramite un servizio svolto dai beneficiari del Rdc chiamati a mettere a disposizione il loro contributo.

Al momento sono quattro i concittadini che da questa mattina, e per i successivi tre mesi, per otto ore settimanali, vedranno impegnarsi nei tre progetti elaborati dal Comune. Nello specifico il progetto “Bibliotecando” riguarda la cura e la manutenzione del patrimonio librario della biblioteca comunale; nel progetto “Amiamo Montalto” il percettore del reddito di cittadinanza coadiuva l’operaio comunale nell’attività di manutenzione ordinaria degli stabili comunali; nel progetto “San Sisto” contribuisce, sempre insieme al personale comunale, nella manutenzione dello stabile e delle attività dello stesso.

“Siamo tra i primi comuni della Tuscia ad aver raggiunto un importante risultato che rappresenta un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari del reddito di cittadinanza e per la collettività – commenta il sindaco ff Luca Benni -. Questa mattina ho avuto modo di incontrarli, di conoscerli e di augurare buon lavoro. Ogni attività a loro assegnata è importante poiché dà la possibilità di scoprire nuove realtà contribuendo ad aiutare la macchina comunale e sentirsi parte di un progetto a favore della propria comunità. L’amministrazione comunale – conclude Benni – è da sempre impegnata nel sociale, in particolar modo in questo lungo periodo di emergenza sanitaria in cui la pandemia ha messo in difficoltà alcune famiglie. Il nostro aiuto continuerà nell’ascoltare e offrire tutti gli strumenti necessari al fine di tutelare i nostri cittadini”.

LEGGI ANCHE  Pusher arrestato a Viterbo, trovata eroina e hashish in casa
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre notizie

LEGGI ANCHE  Sicurezza della Marina, nasce il comitato "No al muro sul fiume Fiora"