15.4 C
Viterbo
domenica 16 Maggio 2021

“Il M5S non vuole la chiusura della centrale di Civitavecchia”

TARQUINIA – “Il Movimento 5 Stelle ha finalmente scoperto le carte sulla centrale di Civitavecchia. Il consigliere comunale Marco Dinelli ha dichiarato pubblicamente, tanto da essere riportato a verbale, che non vuole la chiusura dell’impianto ma solo un ridimensionamento della potenza complessiva. Stupefacente!”.

Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola, a commento delle incredibili dichiarazioni dell’esponente grillino rilasciate nell’assemblea comunale del 20 marzo. “Facile essere all’opposizione e promettere la luna, ovvero la chiusura della centrale, per raccattare voti. – prosegue il primo cittadino – Molto più difficile amministrare. Ora che il Movimento 5 Stelle ha la maggioranza al Comune di Civitavecchia e la possibilità di decidere le sorti dell’impianto, tergiversa perché non sanno che “pesci pigliare”.

E questo in barba alla relazione a tinte fosche del dott. Giovanni Ghirga. Relazione che invierò insieme alla copia del verbale del consiglio comunale, ai sindaci del comprensorio, tra cui Antonio Cozzolino, il quale, mi auguro, prenda tutte le misure cautelative del caso: anche la chiusura della centrale. Altrimenti saremmo di fronte a un procurato allarme ingiustificato. Ma è veramente comico vedere da una parte il consigliere comunale Dinelli, del Movimento 5 Stelle, dire di non voler la chiusura della centrale e dall’altra, il dott. Ghirga, anche lui esponente grillino, in gravissimo imbarazzo nel cercare di mettere una toppa”.

Il primo cittadino esprime poi soddisfazione sull’esito del consiglio comunale, in modo particolare per la dettagliatissima relazione presentata dai tecnici dell’Osservatorio Ambientale: “Di là da ogni polemica politica, questo consiglio comunale ha dimostrato ancora una volta l’attenzione che l’amministrazione ha per l’ambiente. Anche perché a febbraio è stato presentato il rapporto annuale sulla qualità dell’aria. Inoltre, questo Comune ha attivato il registro dei tumori, per avere uno strumento adeguato che fornisca un quadro chiaro e completo sull’incidenza della malattia nel nostro territorio. Quest’amministrazione è per il fare, altri, vedi il Movimento 5 Stelle, sono per le chiacchiere e basta”.

Altre notizie