Il successo internazionale dell’azienda La Turchina

TARQUINIA – Coldiretti Viterbo è lieta di segnalare un’eccellenza che riguarda un’azienda agricola della Provincia della Tuscia. Si tratta de La Turchina, delle sorelle Loretta e Maria Lorenza Di Simoni, che, prima di Natale, sono state contattate da un incaricato della statunitense Microsoft per rilasciare un’ intervista, a cui le due imprenditrici agricole hanno risposto accettando il confronto.

Dopo aver letto le loro risposte, la multinazionale Microsoft le ha poi scelte tra i tanti interpelleati, colpita dal loro modo fare agricoltura biologica ed essere economicamente sostenibili. A quel punto, il colosso della tecnologia, ha mandato dagli Usa tre incaricati a Tarquinia, dove ha sede La Turchina. Lì è arrivato anche un fotografo del National Geographic, che ha fatto un servizio fotografico nella loro azienda. Da quel momento in poi, le sorelle Di Simoni hanno ricevuto sempre più meritata attenzione fino a qualche giorno fa, quando sono state ricontattata da San Francisco per la campagna #DoMore, che le avvisava che la loro storia era on line. Andando sul profilo Instagram di Microsoft, da cui poi si è reindirizzati al blog delle storie dei “50 che fanno di più”, l’Azienda La Turchina ha ricevuto 44.000 visualizzazioni in pochi giorni e migliaia di “mi piace”, come unica realtà agricola selezionata tra le tante realtà.

Ma non  finisce qui:  a contattarle è stata anche “Business Weekly” di Taiwan, per un’intervista sulla sostenibilità ambientale e l’agricoltura, dopo aver trovato l’azienda sul sito della FAO.
“Siamo orgogliosi – ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti – di annoverare tra i nostri soci un’azienda agricola italiana scelti da una multinazionale importante come Microsoft per comunicare al mondo intero che l’agricoltura biologica italiana fa di più”.

“Per noi di Coldiretti – ha infine concluso il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici- è una cosa certa che gli imprenditori agricoli “fanno di più”. Siamo contenti che, ora, abbiano scoperto questa eccellenza anche all’estero, dedicando la giusta attenzione alle nostre aziende, alla rete di Campagna Amica, al bio, alla sostenibilità ambientale e per questo, ci complimentiamo con le sorelle de La Turchina e a tutte le altre realtà agricole della Tuscia che svolgono ogni giorno il loro lavoro nel modo migliore”.

Ultime

Omaggio alla Madonna dello Speronello, il 15 e 16 agosto Montalto festeggia il 25esimo anniversario

Quest’anno ricorre il 25esimo anniversario della Madonna dello Speronello:...

Venticinque imprenditori tarquiniesi assieme per chiedere un finanziamento regionale di circa 100mila euro

“Tarquinia in Commercio”: venticinque imprenditori della città etrusca, impegnati...

La Tuscia nella morsa degli incendi

Una giornata nera quella di ieri per Vigili del...

Torna Passæggi di Tempo, le visite guidate alla scoperta del territorio

Giunto alla terza edizione il programma di “esperienze per...