Imbarcazione incagliata alla foce del Fiora, ondata di solidarietà dei pescatori di Montalto

0

MONTALTO DI CASTRO – Sono rimasti incagliati per due giorni a bordo di una imbarcazione a vela alla foce del fiume Fiora e il provvidenziale intervento della Guardia costiera, dei Vigili del fuoco e dei pescatori del luogo ha evitato il peggio. Tre persone di nazionalità romena, partite da Marina di Carrara e dirette all’estero, il 15 maggio scorso, a causa delle condizioni meteo marine avverse, con una barca di 14 metri, davanti la costa di Montalto, sono riuscite miracolosamente ad entrare nel porticciolo. Ma l’imbarcazione a vela, con un pescaggio di 2,40 metri, si è incagliata nella sabbia non riuscendo più a ormeggiare al porto. I tre, bloccati sul fiume, hanno lanciato l’allarme al numero di emergenza 1530 della Guardia costiera che ha convogliato sul posto gli uomini della Capitaneria di porto di Montalto di Castro. I Vigili del fuoco di Viterbo e i pescatori professionisti del luogo, dotati di mezzi idonei per raggiungere l’imbarcazione, in costante contatto con la sala operativa di Civitavecchia hanno soccorso i malcapitati.

Due giorni, tanto è il tempo occorso per liberare l’imbarcazione dalla morsa del fiume. Attraverso delle tecniche marinaresche, che hanno permesso di inclinare la barca e ridurre così il pescaggio, volontari, Guardia costiera e vigili del fuoco sono riusciti a mettere in sicurezza l’imbarcazione e permettere così di riprendere la navigazione. L’attività è stata seguita da molti curiosi i quali hanno manifestato il proprio apprezzamento accompagnando l’uscita della barca con un caloroso e spontaneo applauso. I pescatori professionisti, sotto la costante vigilanza e direzione degli uomini della Guardia costiera, si sono contraddistinti mettendo in campo in maniera determinante la propria esperienza e solidarietà a risolvere la situazione.