Italia Nostra sezione Etruria propone un bando per l’affidamento delle rotonde e degli spazi verdi della città

L’iniziativa Adotta una rotonda già utilizzata in molti comuni d’Italia. "Abbiamo almeno cinque sponsor pronti a partecipare al bando"

TARQUINIA – Italia Nostra sezione Etruria lancia la proposta di aprire un bando per l’affidamento delle rotonde e degli spazi verdi della città. L’invito è rivolto al Comune di Tarquinia e al presidente della Provincia di Viterbo con l’obiettivo di migliorare il decoro urbano riqualificando il territorio.

L’iniziativa è denominata “Adotta una rotonda”, già utilizzata in molti comuni d’Italia, rivolta alla valorizzazione delle rotatorie costruite sul territorio comunale, tramite l’individuazione di sponsor pubblici e privati (aziende, enti, società, associazioni e altri) interessati alla manutenzione o alla nuova sistemazione delle stesse.

I soggetti interessati avranno la possibilità di inserire i marchi dell’azienda finalizzati alla sponsorizzazione all’interno dell’area assegnata, sulla quale si impegnano ad eseguire interventi di manutenzione e valorizzazione con evidente ritorno di immagine grazie al loro coinvolgimento.

Il bando, dovrebbe infatti, predisporre la concessione gratuita delle aree verdi all’interno delle rotatorie per attuare, attraverso la realizzazione di opere e l’installazione di pannelli, un’importante azione di riqualificazione e miglioramento incentrata sull’identità storica e culturale del territorio.

Le rotatorie hanno negli ultimi tempi scalzato le piazze come location ideale per installazioni che vogliono dare prestigio, togliere un po’ di anonimato e dare un contributo all’aumento delle superfici a verde, con piante autoctone, anche ai fini di un miglioramento estetico della città.

“Abbiamo almeno cinque sponsor – scrive in una nota Marzia Marzoli di Italia Nostra – sezione Etruria – pronti a partecipare al bando di “Adotta una rotonda” che auspichiamo sarà promosso dall’amministrazione comunale. Il progetto dell’iniziativa ha già avuto un primo riscontro positivo da parte della Confcommercio Lazio Nord Viterbo, che in collaborazione con la Fipe potrebbe coinvolgere le attività commerciali, sottolineando una forte collaborazione e il legame con i settori del commercio della città”.

“La stessa richiesta di collaborazione per la valorizzazione delle rotonde – conclude Marzoli – verrà inviata alla Provincia di Viterbo, per tutte le rotatorie in carico all’amministrazione provinciale, sperando di un riscontro positivo”.